Accessibilità delle spiagge libere, il Comune di Monopoli si candida a finanziamento

Presentato un progetto da quasi 20 mila euro per Cala Porto Rosso, Cala Porto Bianco e Caletta Clio

Facendo seguito all’invito rivolto dalla Regione Puglia ai Sindaci dei Comuni costieri, il Comune di Monopoli si è candidato all’opportunità offerta dalla Legge Regionale 3 Ottobre 2018 n. 48 “Norme a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla libera balneazione per le persone diversamente abili”.

Tale legge consente l’erogazione di incentivi alle Amministrazioni Comunali per la realizzazione di interventi volti ad assicurare la totale accessibilità e fruibilità alle persone diversamente abili delle spiagge riservate alla libera balneazione. Il contributo massimo concedibile dalla Regione Puglia è pari a 20 mila euro.

Il progetto presentato dal Comune di Monopoli, con un quadro economico di € 19.847,77, riguarda tre spiagge cittadine: Cala Porto Rosso, Cala Porto Bianco e Caletta Clio. Per tutte e tre le spiagge è stato già finanziato dalla Regione Puglia, con i fondi della medesima legge, l’acquisto di una carrozzina adattabile al propulsore anteriore per carrozzine.

Il progetto prevede l’installazione della segnaletica verticale per la mobilità delle persone invalide e per Cala Porto Rosso è prevista la dotazione delle rampe esistenti di ausili per ipovedenti. Nello specifico i chiodi podotattili con dischi colorati creano un contrasto visivo e tattile con il pavimento consentendo di segnalare il percorso di arrivo alla battigia. Inoltre, sempre nella spiaggia di Porto Rosso, è prevista la realizzazione di nuova pedana in legno per agevolare l’inserimento della carrozzella sulla rampa esistente.

«Il Comune di Monopoli risulta già assegnatario di un contributo previsto da questa legge regionale della quale abbiamo già beneficiato lo scorso anno. Vista la disponibilità di ulteriori risorse la Regione Puglia ha rivolto un invito alle amministrazioni dei Comuni costieri e noi lo abbiamo subito accolto. La nostra attenzione verso i disabili e le categorie deboli resta alta», afferma l’Assessore alle Politiche per l’intercettazione dei finanziamenti comunitari Angela Pennetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.