The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione

GIORNALE E WEBTV NEWS. notizie h24, 7 giorni su 7. "Scrivere" è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino)

La “Modugno – Galilei” in Grecia tra cultura e sport

Dal 18 al 24 novembre la delegazione di alunni Andrea Bellantuono, Sabrina Buscicchio, Chiara Elefante, Edoardo Fonte, Serena Longo accompagnati dai docenti Vito Garganese, Margherita Pagliarulo e Maria Pavone dell’IC Modugno-Galilei di Monopoli è ad Atene, cuore dell’antica Grecia con la sua famosa acropoli.

Prima mobilità per il progetto Erasmus+ “Love Life: improving students’ self esteem, social skills and emotional intelligence” a Maroussi, un sobborgo di  Atene che risale all’era  dell’antica Repubblica Ateniese e rappresenta una delle 10 città dell’area metropolitana di Atene.

L’area ospitava un antico  tempio , dove era adorata Artemide , dea della caccia, e il nome moderno della città deriva da quello della dea che indica l’origine del culto in  Amarynthos.

Oggi nella città si trova una grande foresta urbana e il  complesso sportivo olimpico di Atene, il più grande della Grecia, costruito per le  Olimpiadi del 2004.

Questa delegazione trascorrerà giornate all’insegna della cultura, grazie al patrimonio artistico, ma anche dello sport: tema della mobilità è “Love your body”, amore per il proprio corpo grazie ad un’alimentazione corretta ed allo sport, ma anche il corpo come espressione di emozioni.

Si parlerà di sport e di giochi in Grecia dove dall’antichità i giochi sportivi e soprattutto quelli olimpici erano considerati sacri. I greci furono fervidi sostenitori della cultura fisica, intesa sia come educazione della volontà che come fondamento per un armonico sviluppo del corpo.

E’ prevista inoltre la condivisione di piatti tipici delle 5 scuole partecipanti al progetto provenienti da Croazia, Germania, Grecia, Italia e Polonia.

Gli studenti delle varie nazioni avranno la possibilità di fare amicizia superando le barriere linguistiche attraverso la lingua inglese e vivranno l’esperienza della vita quotidiana poiché saranno ospiti in famiglie greche.

Grazie a questo progetto gli studenti approfondiranno gli aspetti della conoscenza di sé e della gestione delle proprie emozioni, elementi basilari per una buona accettazione degli altri e per la creazione di cittadini europei più tolleranti.