The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione

GIORNALE E WEBTV NEWS. notizie h24, 7 giorni su 7. "Scrivere" è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino)

Piano casa, l’opposizione presenta una proposta di delibera e chiede la convocazione urgente di un Consiglio monotematico

La nota dei consiglieri comunali d’opposizione 

Nella nota che vi riportiamo integralmente qui di seguito, i consiglieri comunali d’opposizione annunciano di aver presentato una proposta di delibera “capace di impedire tale incontrollata deriva speculativa” per fermare il Piano Casa e chiesto la convocazione urgente di un Consiglio monotematico sul tema.

La delibera di Consiglio Comunale n.12 dell’11 aprile 2019 sul Piano Casa ha determinato un mostro giuridico e politico che qualunque Amministrazione locale sana dovrebbe provvedere a correggere con rapidità.

Riteniamo inverosimile non ridiscutere in Consiglio Comunale una delibera di per sé pericolosa e oggi completamente snaturata, dopo che la Regione Puglia, con la legge n.35 del 9 agosto 2019, ha modificato l’articolo 9 (9°comma-lettera f) della precedente LR n. 18 del 30 aprile 2019, eliminando l’obbligo della corresponsione del contributo straordinario di urbanizzazione per gli interventi edilizi da attuare col Piano Casa (ex art. 4 LR 14/09 e s.m.i.) e determinando effetti esattamente contrari rispetto a quanto inizialmente propagandato ai cittadini dalle forze politiche di maggioranza.

In questo modo, si aprirà la strada alla nascita di interi quartieri residenziali che sorgeranno al posto e in mezzo alle stesse industrie che tanto stanno preoccupando le famiglie monopolitane, per l’assenza di adeguati monitoraggi e senza più controlli né correttivi né compensazioni di sorta.

Per questo, consci della preoccupante situazione, abbiamo presentato una proposta di delibera capace di impedire tale incontrollata deriva speculativa e abbiamo chiesto al Presidente del Consiglio Domenico Colucci, al Sindaco Angelo Annese e al Presidente della Commissione Urbanistica Antonio Rotondo la convocazione urgente di un Consiglio monotematico sul tema.

Riteniamo necessario che il Piano Casa continui a svolgere la sua funzione di strumento di miglioramento della qualità delle abitazioni e di rilancio della piccola edilizia laddove ciò non sia in contrasto con le destinazioni urbanistiche previste dal PUG (Piano Urbanistico Generale), strumento fondamentale di controllo territoriale, costato alla Comunità monopolitana oltre un milione di euro.

I Consiglieri di opposizione