The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione

GIORNALE E WEBTV NEWS. notizie h24, 7 giorni su 7. "Scrivere" è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino)

Alla ricerca di Salvador Dalì nella Città dei Sassi con 114 studenti del Polo Liceale

Viaggio nella Capitale Europea della Cultura 2019 per gli Studenti delle classi 5AScienze Applicate, 5A, 5B, 4B, 3B del Liceo Classico e 5C Linguistico del Polo Liceale “G. Galilei – M. Curie” di Monopoli, accompagnati dai Docenti Marcella  Bianco, Mara Capitanio, Maria Cecilia Cisneros, Cristiana Grandolfo, Monica Ivone, Rosita  Malerba, Maria Teresa Rossani, Giuseppe Schena e Giuliana Costantino.

Una visita nella Città dei Sassi, Matera partendo da piazza Vittorio Veneto con il monumentale “Elefante spaziale”, installazione del grande artista surrealista Salvador Dalì.

Oltre che osservare l’antica città, con contagioso entusiasmo e stupore, si sono recati all’Ex Ospedale San Rocco, accolti dallo Storico dell’Arte, prof.ssa Giulia Sillato, che ha impeccabilmente illustrato la mostra “Tra Magna Grecia ed Etruria” e la rassegna di arte contemporanea non figurativa “Il MetaFormismo” conio ideato e teorizzato dalla stessa Professoressa.

Una Rassegna che viene dall’Europa ed è candidata alla Biennale di Venezia Istituzionale del 2021, come ospite della Repubblica Ceca per l’affinità che lega il MetaFormismo all’Astrattismo i cui padri sono il ceco Frantisek Kupka e il russo Vasilij Kandinskij.

Il nutrito gruppo di Studenti e Docenti, in tutto 119, si è poi inoltrato nei vicoli del Sasso Barisano contemplando la veduta mozzafiato della gravina lucana, con le grotte rupestri, percependo quel senso d’infinito di leopardiana memoria, sino a raggiungere il complesso rupestre della Madonna della Virtù e San Nicola dei Greci per visitare la mostra “Salvador Dalì – La persistenza degli opposti”.

Come splendidi e sorprendenti gioielli sono apparse installazioni, sculture di piccolo e medio formato incastonati nella rupe di antichissima memoria. Una splendida giornata all’insegna della storia dell’arte, della tutela e valorizzazione dei Beni Culturali nonché di una parte notevole del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.