I risultati conseguiti

Il weekend appena trascorso ha regalato emozioni contrastanti ai nostri colori, nelle 3 serie di appartenenza. Le squadre di serie C2 e D1, scendevano tutte “abbascia a lu Salentu”, in cerca di conferme e di punti per alimentare le speranze, di vetta o di salvezza.

In C2 Girone B, a Miggiano contro la Gynnika Sport, del Presidente e Consigliere Regionale Pasquale Solda, la PUGLIALIMENTARI partiva benissimo, con un secco 3-0 del nostro Matteo Lacitignola Brescia, proprio contro il Presidentissimo, bissato dal 3-1 di De Laurentis su De Filippi (2-0). Ma un indomito Biagio Scarcella, in giornata di grazia, batteva per 3-2 il nostro Vito Gerardi, ai vantaggi del 5° set, permettendo alla Gynnika di rifarsi sotto (2-1). De Laurentis dava un altro punto ai nostri colori con un altro 3-0 su Solda (3-1), ma Scarcella, un pò inaspettatamente, domava con il suo gioco Lacitignola Brescia per 3-1, dando il punto del 2-3 ai salentini, che pareggiavano definitivamente con De Filippi, che si aggiudicava per 3-2 il 6° match contro Gerardi.

In D1 Girone C, a pochi chilometri di distanza, la RISTORANTE COZZE NERE andava a Galatina, contro una delle due FIDELITAS, quella capitanata da Valerio Mita, e composta da Nardelli, Benegiamo e Galluccio. I nostri opponevano il Capitano Flavio Oliva, spalleggiato dal pimpante Dormio e dal ritrovato Gianluca Toma, di casa da queste parti. Dormio apriva le danze contro Galluccio (ex 4^ cat.) vincendo il primo match per 3-1 e Oliva dopo un primo set di “ambientamento” contro Benegiamo (anche lui ex 4^ cat.), prendeva il largo con parziali netti per 3-1, dando il 2-0 ai nostri colori. Toccava quindi al rientrante Gianluca Toma (in sostituzione del convalescente Elia Brescia), spazzare ogni residuo dubbio dovuto alla lunga pausa agonistica, con un netto 3-0 su Nardelli, e siglare il 3-0 Lembo. Oliva si sbarazzava ancora più nettamente di Galluccio per 3-0, mentre Dormio aveva solo un piccolo appannamento contro Nardelli, ma portava comunque a casa l’incontro per 3-1. Il 6-0 lo metteva infine a segno Toma, contro il mancino Benegiamo, con un bel 3-1, regalando ai suoi colori un’altra domenica da capolista.

Quasi in contemporanea si giocava un match a Struda’ che ha detto molto delle ambizioni in crescita della BLOCK SHAFT, capitanata da Roberto Campanile. Il molese in giornata di grande spolvero, metteva a segno 2 belle vittorie, contro Presicce e Carrozzo, entrambe per 3-0, alle quali si accompagnava il punto del ritrovato Giuseppe Rotondo (i suoi punti saranno molto importanti per la causa salvezza) mentre ancora in ombra il Presidente Lillo, che pur giocando un bel match contro Congedo (3 parziali tutti ai vantaggi) perdeva anche il secondo match contro Simone Presicce. Un pareggio questo, che lascia ben sperare per il prosieguo.

Infine, a concludere il weekend, la giovane squadra ALLIANZ MONOPOLI di SISTO, in campo domenica mattina, opposta alla Pasticceria Ceresita Bari, guidata da Rubino “father & son”, assieme a Nardelli e Lorusso, contro i nostri capitanati da Enzo Carone, con in squadra Franco Oliva, Gianmarco Albanese, Alberto Messa, e come “uditore”, il rientrante Thomas Bellantuono. I ragazzi partivano con Albanese opposto a Rubino Jr., e pur con parziali equilibrati, era il barese ad avere la meglio per 3-1. Poi scendeva in campo Franco Oliva contro Rubino sr.. Il barese, ben più esperto si portava avanti per 2-0, ma il nostro giovane polignanese rimontava un set dopo l’altro (il 4° ai vantaggi 13-11) e si aggiudicava il 5° dando l’1-1, che poi risulterà essere il punto della bandiera. Nardulli aveva la meglio abbastanza agevolmente (3-0) sul pur bravo Messa, ancora inesperto per i giocatori puntinati, portando i baresi sul 2-1, che diventava 3-1 per la vittoria di Rubino G. su Franco Oliva per 3-0, rivincita di un match in un precedente torneo amichevole. L’ASD TT BARI si aggiudicava poi il match con la netta vittoria di Nardulli su Albanese per 3-0, mentre il 6° incontro vedeva opporsi i subentranti Lorusso e Carone. Il prof barese si portava in vantaggio, ma un determinato Carone, impattava il conto set. Era però ancora Lorusso a passare in vantaggio, ma l’11-8 di Carone portava la partita al 5° set (prima volta per il capitano ALLIANZ) che però cedeva all’emozione in un 5° set di marca tutta barese, per il 5-1 finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.