Mens sana in corpore sano (“Mente sana in corpo sano”) è una locuzione latina tratta da Giovenale (Satire, X, 356): un motto molto usato in campo sportivo, universitario e nella formazione degli studenti.
Il 10 ottobre ricorre il World Mental Health Day (Giornata mondiale della salute mentale). Una giornata internazionale per l’educazione, la consapevolezza e la difesa della salute mentale globale, giornata particolare per ricordare l’importanza del benessere della mente in una realtà ormai segnata dalla frenesia e dallo stress, non solo degli adulti ma anche di giovani e bambini.
Infatti “Non c’è salute senza salute mentale” viene affermato dall’organizzazione mondiale della sanità. La salute mentale è parte integrante della salute e del benessere.
Grazie al Progetto Erasmus+ “Love Life: improving students’ self esteem, social skills and emotional intelligence”, e al Modulo “Love your mind” proposto dalla scuola partner “Osnovna skola Marije i Line” di Umago in Croazia, studenti e docenti dell’Istituto Comprensivo “Modugno –Galilei” di Monopoli hanno potuto arricchire le normali attività scolastiche con momenti di rilassamento della mente e del corpo.
Molte sono state le attività svolte dentro e fuori la scuola, vicino al mare con il sottofondo delle onde e del vento. Letture rilassanti con musica in sottofondo per concentrarsi meglio; lavori poetici e di caviardage intorno a parole chiave collegate con la nostra idea di rilassamento e pace interiore; scatole della speranza e sogni; frasi per ringraziare di quello che ognuno ha, per guardarsi intorno e trovare qualche minuto di riflessione; gara di crittografia; rilassamento della mente attraverso la gastronomia internazionale; rilassamento del corpo con sottofondo musicale; ed infine una gara di scacchi con un esperto, l’ing. A. Muolo, che ha giocato con un gruppo di ragazzi: uno contro tutti.
Una giornata da ripetere perché dobbiamo ricordarci che il benessere della mente è positivo per tutti e trovare del tempo per noi stessi può aiutare la nostra vita.