Il Segretario Barletta prende le distanze dalla richiesta di chiarimento, ma ciò nonostante Leggiero Campanelli, Laneve e Rotondo ribadiscono pieno appoggio a Sindaco ed Amministrazione

Mercoledì scorso, la massima Assise cittadina si è riunita nella Sala Consiliare “Ignazio Perricci” a Palazzo di Città per celebrare una nuova seduta di Consiglio Comunale per l’esamina di sette punti all’ordine del giorno.

La seduta è stata dichiarata valida con quattordici presenti ed undici assenti alle ore 16:07: il Sindaco Angelo Annese ha raggiunto gli scranni dei neo eletti Consiglieri Metropolitani Franco Leggiero (consigliere comunale di maggioranza, riconfermato tra le fila dell’opposizione al Consiglio Metropolitano di Bari nel “Centrodestra Metropolitano”) e Felice Indiveri (eletto tra le fila della maggioranza al Consiglio Metropolitano di Bari nella lista “Città Insieme”) per congratularsi personalmente con entrambi.

Prima dell’inizio dei lavori, anche il Presidente del Consiglio Comunale Luigi Colucci si è congratulato con i Consiglieri Metropolitani, asserendo: «complimenti a nome dell’Amministrazione Comunale. Questo è un segno di maturità politica, perché siamo riusciti a far eleggere ben due consiglieri su due: uno della maggioranza ed uno dell’opposizione».

Sono seguiti i ringraziamenti del Consigliere Indiveri: «Credo che la Città di Monopoli possa essere soddisfattissima per il risultato ottenuto e l’elezione di due consiglieri metropolitani – ha dichiarato – Questo è un risultato di tutto il Consiglio Comunale e della Città di Monopoli, una grande dimostrazione di senso di responsabilità e senso civico. Questo non era affatto scontato – ha proseguito – soprattutto per me. È un risultato di un gioco di squadra in cui Monopoli ci mette una firma visibilissima per il coefficiente relativo al voto ponderato che ciascuno esprimeva in questa sede; una presa di consapevolezza – ha aggiunto – Si è voluta cogliere l’opportunità di avere un consigliere metropolitano in riconferma ed un nuovo consigliere metropolitano in maggioranza con possibile attribuzione di deleghe in quel contesto». Insomma, una «Monopoli al centro dell’area metropolitana».

QUERELLE IN CASA LEGA

Dichiarazioni che non hanno visto concorde il Consigliere Leggiero, come già ampiamente portato all’attenzione dell’opinione pubblica attraverso una nota condivisa dagli altri tre consiglieri (Giuseppe Campanelli, Vincenzo Laneve ed Antonio Rotondo) della Lega che, come lui, vi sono confluiti da “Patto con la Città” all’indomani delle scorse Elezioni Amministrative: «Devo ringraziare quei pochi, pochissimi consiglieri che mi hanno votato: quei cinque voti oltre il mio, voti fondamentali che hanno permesso la mia elezione – ha puntualizzato – Se sono risultato primo degli eletti del centrodestra qualcosa vorrà dire. Prima Indiveri parlava di un gioco di squadra, ma dobbiamo capire che squadra è. Lo vedremo vivendo che non ci sono stati inciuci, accordi. Mi dispiace per qualcuno che pensava un risultato diverso – ha asserito –  se ne deve fare una ragione. Ritienimi a tua disposizione – ha infine aggiunto rivolgendosi ad Indiveri – sono convinto che lavorando gomito a gomito riusciremo a fare cose buone per tutto il territorio dell’area metropolitana».

E a proposito dei malumori manifestati dai quattro leghisti monopolitani, si è dissociato il Segretario cittadino della Lega Pietro Barletta che, nel suo intervento, ha dichiarato: «Sono contento che Leggiero sia stato primo degli eletti e che siano stati eletti entrambi i consiglieri. Monopoli è finalmente riuscita a fare quello che negli altri anni non siamo riusciti a fare. Spero di fare altrettanto nella prossima consultazione elettorale delle regionali. Credo siamo ormai maturi per fare questa scelta. Monopoli ha bisogno di una rappresentanza valida anche in regione».

Di tutt’altro parere, il Consigliere d’opposizione Francesco Tamborrino, convinto che si sia trattata di: «una prova di forza tra gruppi di “potere” che nulla hanno a che fare con le elezioni. Questo metodo di elezioni – ha affermato – mi ha lasciato perplesso. È da capire se la maggioranza esiste ancora o sta nascendo qualcos’altro. Una necessità di chiarezza che riguarda anche noi, non solo la coalizione del centrodestra. Mi auguro – ha aggiunto – che ciò avvenga in consiglio comunale e non altrove». «Lei può contare ancora su una maggioranza solida, ampia e forte? C’è stabilità al governo di questa città?»; questi, gli interrogativi posti da Tamborrino al Primo Cittadino a cui è seguita una doverosa precisazione da parte di Indiveri: «nel ribadire questo (senza logiche): i fatti dimostrano che io non devo dimostrare nè storia, percorso e coerenza politica, dimostrata dai fatti e non devo dimostrarlo dalla mia posizione. Sono rimasto in aula non per mantenere il numero legale, ma perché c’erano già i numeri».

LEGGIERO, CAMPANELLI, LANEVE E ROTONDO RIBADISCONO PIENO APPOGGIO A SINDACO E AMMINISTRAZIONE

Nel ribadire il «nostro pieno appoggio a Sindaco e amministrazione», Leggiero ha risposto per le rime a Barletta: «è facile fare demagogia al segretario del mio partito. Se Leggiero non avesse preso voti nella città metropolitana non sarebbe stato riconfermato. Quattro consiglieri comunali della Lega – ha aggiunto – hanno prodotto un comunicato chiedendo un chiarimento al Sindaco. Il segretario ne prende le distanze. Noi ribadiamo massima fiducia alla sua persona; al di là del chiarimento – ha infine concluso rivolgendosi ad Annese – Le confermo la nostra massima fiducia nella sua persona».

TUTTI DISCUSSI ED APPROVATI I PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO

Dopo la “1. Lettura ed approvazione verbali sedute precedenti” sono stati anticipati i punti “4. Ottemperanza sentenza n. 3998-2019 emessa nel Giudizio R.G.: 9638-2019 Consiglio di Stato – soc. M. Immobiliare srl già SMITH srl contro il Comune di Monopoli per adeguamento del PUG al decreto presidenziale e variante programmatica ai sensi dell’art. 11, comma 4 della L.R. 20/2001. APPROVAZIONE” (approvato con 13 voti favorevoli e 5 astenuti) e “5. Sdemanializzazione e successiva alienazione di porzione di area di proprietà comunale per l’installazione di cabina elettrica (ENEL) a servizio dei fabbricati esistenti, individuata nell’area parcheggio su via Ungaretti, in catasto al foglio 11 particella 6031” (approvato con 12 voti favorevoli, 7 astenuti e 1 contrario) e, “2.  Ratifica deliberazione di G.C. n. 173 del 13.8.2019 ad oggetto: “Variazione di Bilancio di Previsione 2019/2021 per assegnazione contributo regionale di € 20.000,00 ai sensi della Legge Regionale 3 ottobre 2018 n. 48 “Norme a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla libera balneazione per le persone diversamente abili””, “3. Nomina Collegio dei Revisori dei Conti triennio 2019/2022”, “6. Documento Unico di Programmazione 2020/2022 – Approvazione” e “7.    Mozione presentata dal consigliere Giulia Cazzorla sull’adesione al progetto “Plastic Free””.