Dom. Dic 15th, 2019

The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione

GIORNALE E WEBTV NEWS. notizie h24, 7 giorni su 7. "Scrivere" è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino)

Successo per “Aladin, il musical” andato in scena a Monopoli per sostenere “Il Futuro al Centro”

L’immobile di via Sonnino a Castellana Grotte

Raccolti fondi per recuperare un immobile storico per tramutarlo in un doppio gruppo appartamenti per adolescenti

“Aladin, il musical” è andato in scena a Monopoli per sostenere “Il Futuro al Centro”, il nuovo progetto sociale della Fondazione ONLUS Saverio De Bellis, presieduta da Virginia Dibello.

Ad un anno dall’avvio dei lavori di ristrutturazione dell’immobile di via Sonnino, la Compagnia teatrale Grocà di Castellana Grotte ha portato nuovamente in scena “Aladin, il musical” al teatro Radar di Monopoli con l’intento di continuare a raccogliere fondi a sostegno del progetto.

Un evento benefico per sostenere il nuovo progetto sociale della storica istituzione benefica castellanese, una delle più antiche della provincia di Bari, che oggi gestisce una Comunità educativa, un Centro socio-educativo diurno per minori e una Comunità alloggio per gestanti e madri con figli a carico.

Con il nuovo progetto sociale, fortemente innovativo, la Fondazione De Bellis sta recuperando un immobile storico sito nel pieno centro di Castellana per tramutarlo in un doppio gruppo appartamenti per adolescenti. Potrà essere così soddisfatto un bisogno sociale importante del nostro territorio, sprovvisto di strutture socio-educative che rispondano alle esigenze specifiche degli adolescenti, che oggi spesso necessitano di un forte sostegno finalizzato a superare il disagio, prevenire la dispersione scolastica ed evitare l’ingresso nel circuito penale minorile.

Non ha deluso le aspettative del pubblico il cast di giovani attori, guidati dalla regia di Elvira Spartano, in scena anche lei nei panni di Shadia, la balia della principessa Jasmine, interpretata dalla giovane Federica dell’Erba. Una sala gremita di adulti e bambini si è fatta trasportare dalla storia d’amore tra la principessa Jasmine e Aladin, un coraggioso ladruncolo, interpretato da Carlo Costante che, con l’aiuto del Genio, portato in scena dal mirabolante Nico Beffa, e della sua lampada magica, sconfigge il perfido Gran Visir Jafar, interpretato da David Romanazzi, e riesce a realizzare il suo sogno d’amore. Colori e musiche travolgenti hanno fatto da sfondo a questi bizzarri personaggi, perfettamente disegnati e interpretati. Accanto a loro Lunatica, una svampita chiromante, e Abà, fidata amica di Aladin, segretamente innamorata di lui, interpretate rispettivamente dalle brillanti giovani attrici Roberta Gallo e Giorgia Putignano.

In scena anche il Sultano padre di Jasmine, interpretato da Tony Pedone, Yago, il furbo consigliere di Jafar, interpretato da Debora Simone, il mercante, interpretato da Donato Maselli e le due guardie, Giuseppe Valerio e Andrea Lonardelli. Ad esaltare il ritmo frizzante e coinvolgente della messa in scena, le coreografie eseguite dal corpo di ballo, costituito da Simona Degiorgio, Emanuela Ricciardi, Elisa Ritorno, Stefano Sportelli e Vito Zaccaria, coreografate da Antonella Sacchetti, che ha deliziato il pubblico anche con una sua performance in uno dei balletti.

La serata benefica ha riscosso grande successo e unanime consenso da parte del pubblico che ha apprezzato le interpretazioni, le performance canore, i balletti coinvolgenti, i costumi ben curati, le luci a cura di SOS di Milko Lara e le scenografie, allestite da Nico Beffa e Fabio Verdolino. Valore aggiunto dello spettacolo sono stati gli strepitosi trucchi di scena, realizzati da Rossella D’Alba e Gina Leoci, makeup artist della Beauty Academy di Monopoli, coordinate da Mary Castro. Quello che è stato uno dei musical di maggiore successo degli ultimi anni, scritto da Stefano D’Orazio e musicato dai Pooh, ha confermato, quindi, il suo fascino e la capacità di catturare il pubblico e la compagnia amatoriale Grocà ha dato un’eccezionale prova di teatro, avvalorando i riconoscimenti ricevuti fino ad ora. Oltre al Premio “Paolo Lippolis”, ricevuto durante l’estate, “Aladin, il musical” è stato selezionato come spettacolo finalista del “Premio Scena.0” e del “Premio Mecenate XL”, risultando rispettivamente tra i 6 migliori spettacoli delle compagnie Fita della Puglia e tra i migliori 3 spettacoli delle compagnie Fita di tutta Italia. In platea era presente, infatti, una delle due giurie per decretare il vincitore, che si saprà ta qualche mese. Certi invece sono gli ulteriori riconoscimenti: la selezione alla XVII Edizione della Rassegna Teatro Amore mio che si svolgerà a Polla (Sa) e la partecipazione alla Rassegna “Venerdì a teatro”.