Lo sfogo di una nostra affezionata lettrice


Campagna “correttiva” sulla raccolta differenziata a Monopoli


La raccolta differenziata “porta a porta”, così com’è, continua a dividere l’opinione pubblica.

Soprattutto all’indomani della notizia della partenza di una campagna “correttiva”, infatti, è riemersa l’esigenza che il Comune di Monopoli possa dotarsi di isole ecologiche.

A tal proposito, una nostra affezionata lettrice si è abbandonata ad uno sfogo.

DAL COM.STAMPA: Campagna “correttiva”

“…Per questo motivo, il Comune di Monopoli e il gestore avvieranno nelle prossime settimane una campagna “correttiva” già sul servizio di raccolta rifiuti in essere anticipando le attività previste nel nuovo progetto.

I cittadini e le utenze non domestiche servite da “raccolta porta a porta” che non differenzieranno correttamente saranno in un primo momento ammonite con un adesivo giallo che avvisa che il rifiuto esposto non è conforme a quello previsto nel calendario distribuito al momento della consegna dei kit.

In una seconda fase il bollino diventerà rosso, il rifiuto non sarà ritirato e l’utenza potrebbe essere multata o segnalata per errato conferimento.”

E NIENTE E TUTTO: io vivo con 2,5 mq di balcone occupati dai bidoni, in più bidoni interni plastica e umido che non è che posso andare sempre sul balcone, a buttare la spazzatura… Okey cerco di ridurre la plastica ma se avessi il sacrosanto potere di avere un bione comunale dove gettare conferendo correttamente io non vivrei fra le sedie e i bidoni e differenzierei comunque.