Anche i giovani archeologi del Polo Liceale “G. Galilei – M. Curie” di Monopoli, sono stati impegnati nel  “Progetto Egnazia: dallo scavo alla valorizzazione”. In tutto 50 studenti Uniba e 4 licei per 6 settimane hanno approfondito tre ampi settori che permettono di seguire le trasformazioni della città dal periodo messapico all’età romana e tardoantica.

Al progetto ha partecipato una delegazione di studenti coordinata dalla professoressa Maria De Mola, Docente di Storia dell’Arte del Polo Liceale. Nell’esperienza sono state impegnate le classi 2B del Liceo Linguistico, 4C del Liceo Scientifico, 4A e 5A del Liceo Classico e 5A del Liceo delle Scienze Umane che ha affiancato gli archeologi dell’UNIBA nei diversi settori d’intervento.

Una ricerca archeologica che dall’insula a Sud del Foro si è estesa all’indagine nella ricca domus ad atrio che ha coperto un nucleo residenziale di età messapica, il primo individuato in estensione ad Egnazia.

A Sud-ovest del Foro, si è ripreso lo scavo nella grande fabbrica della calce in uso nei cantieri del tempo dei vescovi, costruita su un edificio di età romana da cui vengono materiali di grande interesse.

Si è poi continuato lo scavo anche all’esterno del criptoportico; oltre a leggere in estensione gli ambienti residenziali tardo antichi, ci si concentrerà su imponenti strutture più antiche, che potranno dire molto della gestione dell’acqua nella città senza acquedotto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Docente Referente per la Comunicazione e l’Informazione

prof.ssa Francesca Nanna