In acquascooter si sono avvicinati alla costa polignanese a rischio dissesto idrogeologico

Proseguono le attività di controllo della Guardia Costiera lungo il litorale di Polignano a Mare, nella giornata di oggi due acquascooter sono stati sanzionati per aver navigato troppo vicini alla costa non osservando le distanze di minime previste dall’ordinanza di sicurezza balneare e nelle aree interdette alla navigazione poiché connesse al rischio idrogeologico. A sanzionare i conduttori dei due acquascooter è stata una motovedetta della Guardia Costiera di Monopoli, sotto il coordinamento operativo della Direzione Marittima di Bari, che ha intercettato nello specchio acqueo immediatamente a ridosso del centro storico di Polignano a Mare i due acquascooter proprio mentre uscivano da una grotta. Ai “centauri” del mare è stata contestata una sanzione amministrativa che prevede il pagamento di una somma fino a 688 euro ed obbligati, per la propria sicurezza, all’immediato allontanamento dalla zona ritenuta a rischio idrogeologico. Il litorale del Comune di Polignano a Mare è infatti interessato dalla presenza di grotte e scogliere sensibili sotto il profilo idrogeologico per fenomeni connessi al distacco di materiale lapideo su cui vigono specifici divieti di avvicinamento ed ingresso nelle grotte, provvedimenti necessari per la sicurezza di bagnanti e diportisti. Inoltre, fino al termine della stagione balneare la zona di mare per una distanza di 200 metri dalle spiagge e/o dalle scogliere basse e 100 metri dalle coste a picco è riservata alla balneazione e pertanto interdetta alla navigazione La Guardia Costiera proseguirà con le attività di vigilanza in mare con l’obiettivo di tutelare la sicurezza dei bagnanti e della navigazione e ricorda che per verificare le zone oggetto di interdizione o per consultare i vigenti provvedimenti di sicurezza è possibile collegarsi alla pagina ordinanze del sito http://www.guardiacostiera.gov.it/monopoli .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.