“Chiederò tutto questo nelle sedi opportune con atti ufficiali”

Dopo la pubblicazione del video postato dal Sindaco Angelo Annese che, personalmente, ha sorpreso due incivili ad abbandonare incivilmente rifiuti speciali, la Consigliera Comunale d’opposizione Silvia Contento, in una nota, denuncia le irrisolte criticità del servizio rifiuti.

Mentre il Sindaco, insieme a dirigente e tecnici dell’Ufficio Ecologia, effettua dei sopralluoghi in città per verificare l’andamento del servizio di raccolta porta a porta, denunciando l’inciviltà di molti cittadini che non conferiscono secondo le regole, e mentre denuncia sui social di aver “beccato” dei non monopolitani conferire rifiuti speciali nei nostri cassonetti (mi piacerebbe sapere se poi è intervenuta la Polizia Locale e/o se la coppia è stata denunciata), ci sono aspetti e problemi ignorati o forse dimenticati.

In città ci sono pochi cestini per la raccolta dei piccoli rifiuti e quei pochi spesso sono in condizioni pessime (rotti, arrugginiti, sporchi). Per di più sono tutti o quasi (se si vuole escludere i nuovi installati nel centro storico) per rifiuti indifferenziati: in casa devo fare correttamente la differenziata e poi se sono in giro per la città no.

Ci sono ancora intere zone di Monopoli non coperte dal servizio porta a porta, dove viene effettuata solo la raccolta di carta e plastica senza orari fissi (questa mattina alle ore 11:00 vi erano ancora marciapiedi invasi da sacchetti di rifiuti rendendo impossibile o difficile il passaggio a disabili e passeggini).

Mi chiedo, così come se lo chiedono centinaia di cittadine e cittadini, quando il servizio di raccolta porta a porta verrà esteso sull’intero territorio cittadino; quando, cioè, potremo finalmente dire addio a quei vecchi, non funzionanti, sporchi e maleodoranti cassonetti; quando non avremo più piccole discariche a cielo aperto in città, con tutti i rischi igienico sanitari connessi.

In queste zone si potrebbe iniziare fornendo un servizio ai tanti esercizi commerciali (soprattutto di ristorazione) che producono grandi quantitativi di rifiuti.

E poi, mi chiedo, e come me tanti altri, che fine hanno fatto le isole ecologiche, se verranno installate e quando.

Nei giorni scorsi il comitato dei residenti di Viale Aldo Moro ha denunciato odori nauseabondi provenienti dal centro di raccolta comunale, forse dovuto al trasbordo di rifiuti organici e alla pulizia dei mezzi, oltre a rumori che disturbano la quiete notturna.

Molti cittadini mi hanno segnalato che la nuova ditta effettuerebbe il ritiro delle “pattumelle” ad orari diversi dalla precedente e che in questo primo mese ci sono stati non pochi disagi; in particolare c’è chi sta denunciando il fastidio causato dall’inevitabile frastuono che si crea durante il ritiro del vetro in piena notte.

Per non parlare dei tanti disagi denunciati da chi vive nelle nostre contrade che nei mesi estivi vedono aumentare notevolmente la popolazione.

Chiederò tutto questo nelle sedi opportune con atti ufficiali. Così come chiederò un incontro con il Dirigente Ing. Antonicelli e con i responsabili della nuova ditta per chiarire alcuni degli aspetti che ho richiamato. Ognuno, nel rispetto dei ruoli, ha il dovere di fare la sua parte per migliorare la nostra città.

Silvia Contento – Consigliera comunale del gruppo Contento per Monopoli