Michelangelo Bastiani ed il suo ologramma “The Tempest”

Mercoledì scorso, si è inaugurata anche a Monopoli la quinta edizione di “Contempo Festival 2019”, Festival di arte e cultura contemporanea abbinata a concerti dal vivo ideato da Valentina Iacovelli che, da cinque anni, “include” il mondo dell’arte in spazi non “ordinari”.

Tra le novità di quest’anno, il fatto che la mostra di CONTEMPO è incentrata sulle opere ed espressioni multimediali e interazioni tra sensori e computer, al confine tra reale e virtuale con gli ologrammi: Michelangelo Bastiani espone infatti nella Chiesa di Santa Maria della Zaffara la sua opera dal titolo “The Tempest”.

Contestualmente, c’è l’installazione Agorà di Gianfranco Basso al Bastione di Santa Maria. La sua opera rappresenta una tappa fondamentale nel suo percorso artistico: il segno, prima ricamato su tela, adesso è essenza autonoma, si libra nello spazio e, sospeso nel vuoto, sfida la forza di gravità. Esili fili di cotone assumono una posizione eretta, divenendo forme e volumi, nell’essenza delle linee.

Il Torrione di Santa Maria sull’omonimo lungomare ha altresì ospitato un concerto di prestigiosi headliner: la band Nikitch x Kuna Maze con il suo linguaggio musicale ispirato ai colori del Jazz, dell’Hip Hop e della musica elettronica è stata per la prima volta in Puglia a Monopoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Contempo 2019 proseguirà ospitando altri grandi Dj (tra cui Claudio DeTullio, Andrea Fiorito, Cloud Danko) ognuno con il suo stile personale per ritmo, tempo, genere e per periodo musicale, che si esibiranno in tre distinte date ad arricchire il programma, sempre tra Conversano e Monopoli.

Per finire nel migliore dei modi, il 31 agosto nel lido Marzà a Monopoli ci sarà il Closing Party Festival CONTEMPO con il Dj set di Nicola Conte African Spirits; Andrea Fiorito; Claudio De Tullio e le installazioni artistiche a cura di Nicola Genco. Care off Marzà (ingresso solo su prenotazione online).


CONTEMPO Festival è un progetto dedicato alla creatività contemporanea, dove convergono le più diverse forme di espressività, propone una programmazione culturale multidisciplinare con eventi, esposizioni, performance. È uno spazio in movimento che assume di volta in volta caratteristiche differenti.