La consigliera Cazzorla chiede lumi sull’accaduto

In merito al presunto sversamento di percolato di qualche notte fa nella Zona Industriale di Monopoli chiede lumi la consigliera comunale d’opposizione Giulia Cazzorla (M5S), che ha protocollato un’interrogazione.

                            Egr. Sig.

                            Sindaco

                            Sig. Angelo ANNESE

                             Presidente del Consiglio Comunale

                            Dott. Luigi COLUCCI

                            Comune di Monopoli

                           

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Sversamento di percolato in zona industriale

        La sottoscritta Giulia Cazzorla, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle di Monopoli, 

premesso

– che in data 01 agosto 2019 è stato avviato il contratto, con la Società Energeticambiente S.r.l., per la durata di un anno, per il servizio di raccolta rifiuti e igiene urbana;

– che all’art.14 comma 3 del Capitolato Speciale di Appalto, è previsto l’obbligo per l’Impresa di dotare tutti i mezzi dedicati al servizio “di localizzazione GPS al fine di garantire la tracciabilità dei percorsi sia con riferimento alla fase di raccolta che con riferimento alla fase di conferimento presso gli impianti di destinazione finale”;

– che l’art. 15 del Capitolato Speciale di Appalto, denominato “Sede aziendale – centro servizi” prevede al comma 1 che “L’Impresa è tenuta a dotarsi di almeno un centro servizi ubicato nel territorio del Comune di Monopoli, per il quale dovrà produrre, all’atto della sottoscrizione del contratto, apposito contratto di locazione, ovvero il titolo di proprietà o di possesso del locale.” Ed al comma 2 che “Il centro servizi dovrà essere dotato di locali ad uso ufficio, spogliatoi per il personale, servizi igienici, aree per rimessa di mezzi e attrezzature di superficie adeguata, al fine di evitare il deposito degli stessi in strade o luoghi pubblici.”;

– che si è appreso da alcuni video girati da cittadini, che nelle ore notturne, i mezzi adibiti alla raccolta e trasporto dei rifiuti si danno appuntamento nella zona industriale di Monopoli, e precisamente nello stradone che, scendendo dal cavalcavia della zona industriale, costeggia lo stabilimento Italgreen, per effettuare il trasbordo dei rifiuti su automezzi di maggiore portata;

– che si è appreso da Organi di stampa che la notte del 22 agosto u.s. un cittadino ha chiesto l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato, appartenente al Commissariato di P.S. di Monopoli, al fine di accertare un enorme sversamento di percolato sulla strada e nei terreni ad essa adiacenti, ed identificare le persone presenti, con successivo inoltro di denuncia alla Procura della Repubblica di Bari, all’Arpa Puglia e alla Regione Puglia, corredandola di foto e filmato.

– che, soprattutto nel caso in cui non si tratti di un episodio isolato ma quotidiano, saremmo di fronte ad un importante fenomento di inquinamento ambientale in una zona già fortemente compromessa dalla presenza di realtà industriali altamente impattanti;

Ciò premesso, ai sensi dell’art.39 Reg. Com.

CHIEDE

Al Signor Sindaco, nella sua qualità di soggetto obbligato:

  1. Di sapere se tutti i mezzi adibiti al servizio di raccolta rifiuti e igiene urbana appartenenti alla Energeticambiente S.r.l. siano dotati o meno di localizzazione GPS al fine di garantire la tracciabilità dei percorsi sia con riferimento alla fase di raccolta che con riferimento alla fase di conferimento presso gli impianti di destinazione finale, conformemente a quanto previsto dall’art.14 comma 3 del Capitolato Speciale di Appalto;
  2. Di sapere se la Società Energeticambiente S.r.l. si sia dotata di almeno un centro servizi ubicato nel territorio del Comune di Monopoli, completo di locali ad uso ufficio, spogliatoi per il personale, servizi igienici, aree per rimessa di mezzi e attrezzature di superficie adeguata, al fine di evitare il deposito degli stessi in strade o luoghi pubblici, conformemente a quanto previsto dall’art.15 comma 1 e 2 del Capitolato Speciale di Appalto;
  3. Di sapere se la Società Energeticambiente S.r.l. abbia prodotto, all’atto della sottoscrizione del contratto con l’Ente comunale, apposito contratto di locazione, ovvero il titolo di proprietà o di possesso di tale centro servizi;
  4. Di verificare e riferire, dopo aver effettuato gli opportuni controlli anche a mezzo dei tracciati di localizzazione GPS di tutti i mezzi utilizzati nella raccolta dei rifiuti, nelle ore da mezzanotte alle 06.00 della mattina seguente, dal 01 agosto 2019 ad oggi, quanti mezzi ogni notte si siano recati nella zona industriale, e precisamente nello stradone che, scendendo dal cavalcavia della zona industriale, costeggia lo stabilimento Italgreen, per effettuare il trasbordo dei rifiuti su automezzi di maggiore portata, causando lo sversamento di percolato sul suolo pubblico.

Monopoli, 23 agosto 2019

                                Giulia Cazzorla

                            Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle