Dom. Dic 15th, 2019

The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione

GIORNALE E WEBTV NEWS. notizie h24, 7 giorni su 7. "Scrivere" è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto (Italo Calvino)

Il Popolo della Famiglia della Puglia pronto a scendere in campo per le Regionali 2020

Incontrato a Monopoli il Coordinatore Nazionale Nicola Di Matteo

Il Popolo della Famiglia della Puglia è pronto a scendere in campo, senza alcuna coalizione, alle prossime Elezioni Regionali 2020 con un proprio candidato Presidente, che potrebbe essere proprio il dirigente nazionale PdF Mirco Fanizzi qualora in occasione dell’assemblea nazionale a Roma del 27 settembre prossimo il Presidente Adinolfi glielo chiedesse.

Di questo, ma anche della necessità di fare pressioni per la riapertura di alcune strutture per disabili ferme da anni, di Xylella con nuove denunce, di apertura alle liste civiche non solo di Monopoli e di riorganizzazione dell’assetto dirigenziale della Puglia si è parlato in occasione della seconda Assemblea regionale del Popolo della Famiglia della Puglia, tenutasi ieri a Monopoli presso il Salone Parrocchiale “Don Armando Dorsi” della Chiesa di Sant’Anna.

L’incontro è stato presieduto dal Coordinatore Nazionale Nicola Di Matteo e dai dirigenti provinciali con le proprie delegazioni: “Il PdF sempre all’opera nonostante l’estate e le persone in vacanza – commenta Di Matteo – Ieri sera a Monopoli è stato bello riabbracciare gli amici del PdF Puglia. Un ringraziamento speciale va a tutti i partecipanti in modo particolare al dirigente nazionale PdF Fanizzi Mirco per la riuscita dell’assemblea e per il profuso impegno sia a Monopoli che in tutta la Regione. Scendiamo in campo per le Regionali – ha aggiunto – per dire basta ai tanti soprusi che questa magnifica regione subisce da anni”.

A tal proposito, il Referente regionale Fanizzi ha affermato:” Siamo pronti a scendere in campo per le Regionali 2020.La vita è un bene prezioso che va tutelato, la regione è stracolma di politici ideologizzati è arrivato il momento di dire basta.  Coloreremo le prossime elezioni regionali con i nostri valori, saremo sostanze e non propaganda. Agli altri lasciamo le future elezioni noi pensiamo alle future generazioni. Scendiamo in campo per tutelare la famiglia e i bambini, per dare voce alla disabilità, scendiamo in campo per la tutela del nostro territorio e per mascherare coloro i quali dicono che la Xylella è un problema reale, contro coloro che vogliono continuare ad infestare i nostri terreni con pesticidi banditi da diverse nazioni, metteremo la faccia per dire basta alle ideologie che per troppo tempo hanno fatto trapelare i falsi miti del progresso come cose normali, per tutelare le famiglie tarantine e dire basta all’Ilva –  e conclude – La Puglia deve e può fare tanto e per farlo ha bisogno di persone vere che ripartono dalla tutela della Famiglia, si ripartono dalla Famiglia Naturale formata da un uomo e una donna”.