Il premio le consentirà di tenere diversi concerti in varie città italiane ed esibirsi con l’Orchestra Sinfonica Nazionale del Conservatori

Prestigiosa affermazione della studentessa di Canto Caterina Dellaere al PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI – XIV Edizione (2019).
Il concorso, indetto dal M.I.U.R. era rivolto agli studenti di tutti i Conservatori di Musica italiani, ciascuno dei quali avrebbe individuato, previa audizione interna, un solo membro da inviare in rappresentanza della propria istituzione.

Per la categoria Canto Lirico, il Premio si è svolto a partire dal 21 Giugno presso il Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena, sede designata per lo svolgimento delle prove di selezione. La giuria era composta da membri di grande rilievo tra cui il noto baritono Paolo Coni, il soprano Rossella Marcantoni ed il Maestro Paolo Chiavacci, direttore del Conservatorio.

Alta la qualità vocale dei concorrenti tra i quali è subito spiccata la giovane personalità di Caterina che rappresentava il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli affermandosi prima classificata con punteggio di 9.75/10. Il Premio fornirà alla giovane artista l’occasione di tenere diversi concerti in varie città italiane tra cui Cesena, Forlì, Ravenna e le permetterà inoltre di esibirsi con l’Orchestra Sinfonica Nazionale del Conservatori.

DI LEI

Caterina Dellaere nasce a Conversano (Bari) il 23 luglio 1997 e vive a Mola di Bari. Giovanissima intraprende gli studi del canto lirico presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida del Maestro Rosanna Casucci. Nel novembre 2018, a soli 21 anni, consegue la Laurea di Primo Livello con il massimo dei voti e la lode.
E’ solista in vari concerti realizzati nel territorio di Bari. Ha partecipato a numerosi masterclass con artisti di fama internazionale quali il baritono Roberto De Candia, il tenore Chris Merritt ed il contralto Sonia Prina.
Nel 2017 vince il ruolo di “cover” al Teatro Traetta di Bitonto per l’opera “Le Serve rivali” di Tommaso Traetta. Nel 2018 vince la Borsa di studio per giovani cantanti liriche “Lucia Totaro” e il primo premio nella sua categoria con punteggio 98/100 nel “X Concorso internazionale di Musica Classica e Jazz, trofeo San Lazzaro”.
Nel luglio 2018, in qualità di giovane promessa del canto lirico, partecipa come solista alla rassegna “Lirica in Cortile” presso il Palazzo Chigi a Formello (Ro). Sempre nell’anno 2018, è Mezzosoprano solista nella Petite Messe Solennelle di Gioacchino Rossini realizzata dal Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, in occasione dell’anno Rossiniano diretta dai Maestri Nicola Sette ed Elio Orciuolo.
Nel febbraio 2019 è selezionata dalla Filarmonica Romana per interpretare il ruolo di Clarina ne ” La cambiale di matrimonio” di Gioacchino Rossini nell’ambito del progetto ROSSINILAB in collaborazione con l’Accademia di Santa Cecilia. L’opera andrà in scena nell’ottobre 2019 a Roma nel “Teatro di Villa Torlonia” sotto la direzione del M° Giovanni Battista Rigon e la regia di Cesare Scarton.
A Giugno 2019 Vince il “Premio Nazionale della Arti” per la sezione Canto lirico tenutosi presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena.
Nel luglio 2019 ha debuttato nei ruoli di “Scoiattolo” ne “Lo scoiattolo in gamba” di Nino Rota e “Zita” in “Gianni Schicchi” di G.Puccini, opere realizzate dal Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli. Attualmente frequenta il Secondo livello di Canto lirico presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli con il Maestro Rosanna Casucci.