Consegnati ufficialmente ai pescatori della locale marineria gli strumenti per monitorare la possibile sopravvivenza di quegli esemplari che finiscono accidentalmente catturati dai palangari

Il WWF ha scelto Monopoli per avviare il progetto di salvaguardia degli squali nel Mediterraneo, coinvolgendo la comunità cittadina dei pescatori dediti alla pesca al pesce spada, una delle più importanti dell’Adriatico, perché diventino guardiani degli squali.

Alla vigilia della Giornata Mondiale degli Squali, ieri mattina, nella Biblioteca Civica “Prospero Rendella” sono stati consegnati ufficialmente ai pescatori della locale marineria gli strumenti per monitorare la possibile sopravvivenza di quegli esemplari che finiscono accidentalmente catturati dai palangari. Grazie alla marcatura degli squali con speciali TAG si avrà la possibilità infatti di monitorare il percorso di questi animali e verificare i loro segnali di vita.

L’evento rientra all’interno del progetto del WWF denominato SafeSharks e gestito insieme a COISPA e INCA e cadrà in concomitanza del lancio del nuovo report internazionale sullo stato di salute di queste specie nel Mediterraneo, le minacce e le possibili soluzioni per salvarli.