I fatti risalgono al 2010

… il fatto non sussiste“.

Nell’udienza penale del 10 luglio 2019, il Giudice monocratico del Tribunale di Bari Dott.ssa Giovanna Dimiccoli ha assolto Bagnuolo Cosimo Domenico, l’impiegato civile difeso dall’avv. Alberto Sardano che, nel 2010, era stato denunciato per stalking dall’allora Comandante (costituitosi parte civile chiedendo la condanna ad una provvisionale a titolo di acconto di 300 mila euro) difeso dall’avv. La Scala e che, per questo motivo, era stato allontanato temporaneamente dal posto di lavoro e trasferito da Monopoli a Taranto; lo stesso, precedentemente, era stato destinatario di altre quattro denunce penali, tutte conclusesi, una per una, con provvedimenti di archiviazione per “infondatezza della denuncia di reato” .

Dopo nove anni di processo, il giudice ha ritenuto completamente infondate le accuse rivoltegli, assolvendolo in primo grado.

Deposito della motivazione a 90 giorni.