Sequestrati oltre 1000 pezzi tra occhiali da sole, teli da mare, bracciali, accessori per cellulari, foulard, fermacapelli e i gonfiabili da mare

A pochi giorni dall’inizio dell’operazione “Spiagge Sicure 2019”, sono già dieci i sequestri di merce effettuati dal personale della Polizia Locale a venditori sprovvisti di autorizzazione demaniale alla vendita.

“Spiagge Sicure 2019” è’ il Protocollo di intesa firmato dal Prefetto di Bari e i Sindaci delle città che affacciano sul mare che, in ossequio alle direttive del Ministero degli Interni, ha lo scopo principale di contrastare le attività illecite sulle spiagge, prima fra tutte il commercio abusivo.

A fronte di un progetto presentato dal Sindaco Angelo Annese e redatto dal Comando di Polizia Locale, il Ministero dell’Interno ha stanziato al Comune di Monopoli 42 mila euro per le attività progettuali, tra cui l’assunzione di quattro agenti a tempo determinato, dal 15 giugno al 15 settembre, per pattugliare le spiagge della litoranea del Capitolo.  Il progetto, infatti, prevede l’istituzione di un punto di presidio presso la località capitolo dove i cittadini potranno sempre rivolgersi al personale di Polizia Locale, quando non impegnato a perlustrare la litoranea. Inoltre è previsto l’impiego di pattuglie di polizia commerciale in borghese per aumentare l’efficacia dell’azione repressiva.

Il compito principale assegnato al personale della Polizia Locale è quello di contrastare il commercio abusivo e tutte quelle forme di abusivismo che possono compromettere gravemente la salute dei cittadini e la libera concorrenza. Molti dei prodotti messi in vendita, in assenza del marchio CE, non garantiscono la conformità alla normativa sanitaria e quindi potrebbero gravemente nuocere alla salute.

Ad appena qualche giorno dall’inizio delle operazioni di controllo “Spiagge Sicure 2019” si sono registrati già 10 sequestri di merce venduta abusivamente, per un totale di oltre 1000 pezzi tra occhiali da sole, teli da mare, bracciali, accessori per cellulari, foulard, fermacapelli e i gonfiabili da mare (canotti e salvagenti).

«La vendita di prodotti taroccati o contraffatti è un fenomeno che si alimenta soprattutto d’estate e sulle spiagge; l’invito rivolto a tutti i cittadini è di non alimentare questo mercato illegale, che produce danni enormi all’economia sana.  Gli acquirenti, consapevoli o inconsapevoli, devono fare molta attenzione perché rischiano una salatissima sanzione amministrativa, prevista dalla legge 23 luglio 2009, n. 99, da 100 euro fino a 7.000 euro. Nella lotta al contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale sono invitati a partecipare in prima fila anche i gestori delle spiagge; il loro impegno è quello di segnalare alle forze di Polizia la presenza nei loro lidi di venditori abusivi nonché di sensibilizzare i loro ospiti a non acquistare merce sulle spiagge»,afferma il Comandante della Polizia Locale di Monopoli dott. Michele Cassano.