La società al lavoro su più fronti per costruire un team competitivo 

Metabolizzata l’ovvia delusione per la sconfitta patìta in finale con Ruvo, l’Action Now! Basket Monopoli è da settimane al lavoro per programmare la nuova stagione sportiva.

Valutata in prima battuta l’ipotesi di formulare istanza di ripescaggio, si è in seguito deciso di confermare la partecipazione alla Serie C Gold. Insuperabile è infatti sembrato il problema di dover giocare tutte le gare lontano da Monopoli in caso di accoglimento della richiesta: per una matricola sarebbe infatti un rischio troppo elevato quello di non poter contare sul calore dei propri sostenitori.

Con la nuova Tendostruttura da 800 posti in fase di realizzazione e pronta probabilmente entro un anno (forse anche meno), è apparso decisamente più saggio puntare su un’altra stagione ambiziosa in Serie C Gold, campionato che sarà come al solito interessante e con molte squadre al via per correre da protagoniste. Al momento Lecce, Taranto e la Molfetta di coach Carolillo le più attive, ma c’è da star certi che alla fine tutte le 12 formazioni al via saranno molto competitive. Formula che prevede 22 partite di stagione regolare (si inizia il 6 ottobre), playoff per le prime 8, serie che già dai quarti di finale si giocheranno al meglio delle 5 partite.

La costruzione della nuova squadra partirà innanzitutto dal sondaggio delle risorse locali, nel rispetto dei canoni della monopolitanità e di una programmazione in atto già da molti anni. Tuttavia, la necessità di proporre una squadra che possa ripetere e provare a migliorare i risultati degli ultimi 2 anni renderà necessarie delle scelte nette e condivise, in modo da poter in seguito marciare in modo regolare.

A questo proposito, si attende la decisione su chi allenerà il team per poter iniziare ad operare. Come è noto, la società si sta in queste settimane allargando con l’ingresso di forze nuove del mondo imprenditoriale e delle professioni e sarà la compagine che risulterà dall’allargamento a decidere nelle prossime ore. Appare tuttavia molto probabile l’interruzione della collaborazione con coach Gianpaolo Ambrico, al quale pure vanno tributati grandi elogi per essere arrivato ad un passo dall’obiettivo della promozione, insieme all’auspicio che Monopoli possa essere stato il trampolino di lancio per una carriera sempre più brillante ed in crescita. Insieme all’”arrivederci” al coach materano vi saranno certamente gli addii dolorosi ad alcuni grandi protagonisti delle ultime stagioni, legati soprattutto a motivi regolamentari.

Situazione quindi in grande fermento ed oggetto di discussioni ed indiscrezioni che si inseguono in città, a testimonianza dell’interesse che si è ormai risvegliato per il basket. Tra poco dalle voci sarà tempo di passare ai fatti, con l’obiettivo di accrescere sempre più l’entusiasmo dei tanti appassionati di pallacanestro che hanno accompagnato il cammino dell’Action Now! negli ultimi anni.

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI