Turco: “Ci sono ancora a disposizione ben 200 mila euro”

 

“Ci sono ancora a disposizione ben 200 mila euro. E i Comuni ne approfittino per rendere davvero accessibili i loro tratti di mare”.

Lancia un appello il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, per l’allestimento delle spiagge libere in favore dei bagnanti diversamente abili. Possibilità prevista da diverse norme proposte proprio dal consigliere Turco e votate dal Consiglio Regionale, tra cui la legge n.48/2018 “Norme a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla libera balneazione per le persone diversamente abili” approvata a settembre scorso e l’emendamento al bilancio di previsione 2019 per l’acquisto di circa 200 sedie Job per l’accesso in acqua. 

“Sono state già accolte – spiega Turco – le domande di finanziamento (ciascuna per un importo da 20mila) presentate da circa venti Comuni. Al tempo stesso però bisogna fare di più: i Comuni diano seguito ai solleciti degli uffici regionali che, nelle scorse ore, hanno nuovamente inoltrato le possibilità offerte dal bando. L’estate è iniziata ma abbiamo ancora tratti di mare sforniti dei più essenziali servizi ai cittadini in carrozzina. E la mia legge parla chiaro. Vengono erogati contributi per una serie di interventi: individuare almeno una spiaggia da adibire alla fruizione delle persone diversamente abili; predisporre appositi parcheggi riservati; consentire l’accesso alle spiagge con ‘’abbattimento delle barriere architettoniche; dotare la spiagge di servizi igienici e spogliatoi accessibili; predisporre segnaletica e indicazioni (corrimano e mappe tattili) per persone affette da disabilità sensoriale; dotare le spiagge di appositi ausili speciali, come la sedia per il trasporto dei diversamente abili e degli anziani. Insomma, un decalogo chiaro. I Comuni – conclude Turco – ne approfittino al più presto”.