Il Dirigente Area Organizzativa V^ dott. Lorenzo Calabrese comunica che è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 55 del 23 maggio 2019 l’atto del Dirigente della Sezione Istruzione e Università n. 62 del 20/05/2019, fornitura gratuita o semi gratuita dei libri di testo per l’a.s. 2019/2020 ex Legge 448/1998, art. 27; Legge 208/2015, art. 1, comma 258; LR n. 31/2009. Adozione dell’Avviso Pubblico relativo alla concessione del beneficio.

Il presente Avviso pubblico per l’individuazione dei beneficiari è valido sull’intero territorio regionale, ivi compresi i Comuni che hanno optato per la forma del comodato d’uso, ai fini dell’accesso all’erogazione del beneficio.

Le istanze dovranno essere inoltrate unicamente per via telematica attraverso la procedura on-line attiva sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it  alla sezione Libri di testo a.s. 2019/2020.

La procedura sarà attiva a partire dalle ore 10.00 del 20/06/2019 e fino alle ore 14.00 del 20/07/2019; oltre tale termine il sistema non accetterà ulteriori trasmissioni di istanze.

Per assistenza sull’utilizzo della procedura telematica, sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it sarà attivo un canale Assistenza e Supporto Tecnico.

Sarà possibile ricevere assistenza da un Help Desk Tecnico, attraverso i seguenti canali:
– telefono 080 8807404;
– email: assistenza@studioinpuglia.regione.puglla.it ;
– chat online.

L’assistenza ed il supporto tecnico verranno assicurati dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00, per tutta
la durata di attivazione della procedura di compilazione e invio delle istanze.

Per la presentazione dell’istanza è necessario:
–   essere in possesso dell’attestazione ISEE 2019, per la quale si dovrà indicare il numero di protocollo e la data di rilascio, che non potrà essere superiore ad € 10.632,94 (n.b. si prenderà in considerazione la fascia ISEE nel caso in cui il totale dei rimborsi da erogare superasse le risorse disponibili);
–   essere in possesso di un documento di identità in corso di validità del genitore che presenta l’istanza;
–   avere disponibilità di un indirizzo e-mail;
–   avere un numero di cellulare con SIM attivata in Italia;
–   essere in possesso del codice IBAN, intestato o cointestato al richiedente.

Si evidenzia che, oltre al documento d’identità, è necessario allegare, alla domanda on line, il codice IBAN menzionato, sebbene non richiesto dalla procedura telematica, ma comunque indispensabile per poter percepire l’eventuale contributo.

Infine, si precisa che per l’erogazione del contributo è altresì indispensabile consegnare all’Ufficio Diritto allo Studio (sito in vico Acquaviva n. 19) entro il 31 ottobre p.v., nei giorni ed orari di apertura al pubblico, gli originali dei giustificativi di spesa, ossia ricevute fiscali o fatture (da farsi rilasciare anche per gli acquisti sul web).

N.B. Non saranno considerati validi ai fini del rimborso, ordinativi (fatti presso le librerie o per acquisti online) o fotocopie degli scontrini/fatture/ricevute fiscali. 

Per ulteriori informazioni, diverse dalla procedura telematica, e chiarimenti sulla documentazione da presentare all’ufficio “Diritto allo Studio”, rivolgersi ai seguenti numeri:
–    tel. 080/4140372, Maria DIOGUARDI
–    tel. 080/4140386, Michele CORCELLA

 DGR Contributo libri

 Fasce Isee