Deterioramento spiagge pubbliche? Conseguenza del mancato completamento dei rimanenti 600 metri di fogna bianca per Manisporche

“Questa inaccettabile disattenzione ai beni pubblici, è ancor più ingiustificata se si considera che la spiaggia di Porta Vecchia è diventata una delle immagini cartolina di Monopoli”

Dura, la presa di posizione del Movimento Manisporche che addebita il deterioramento delle spiagge pubbliche al mancato completamento dei rimanenti 600 metri di fogna bianca, che separerebbero Porto Bianco da Porta Vecchia.

PORTA VECCHIA
La fragile immagine cartolina di una città condotta al declino Porta Vecchia.
Erosione sotterranea sotto il muro di contenimento di largo Porta Vecchia (foto 1).
Circa tre anni fa, di fronte alla conferma della disponibilità di un finanziamento per il ripascimento di due spiagge, chiesto a suo tempo dal Comune di Monopoli, il Dirigente D’Onghia relazionava che, in merito alla spiaggia di Porta Vecchia, non aveva senso realizzare opere di ripascimento
poiché le acque meteoriche raccolte da via Procaccia, via Cadorna e via Argento scaricavano direttamente sulla spiaggia (foto 2), vanificando ogni intervento di rideposito della sabbia. Per questo motivo il mare continua ad avanzare, scavando la base del muro di contenimento.
Unica soluzione: realizzare la fogna bianca nel tratto litoraneo tra Porto rosso e Porta Vecchia.

Porto Bianco.
Il costone di roccia, che sovrasta la radice della piccola spiaggia di Porto Bianco, è franato pochi giorni fa a causa dell’attraversamento impetuoso delle acque meteoriche, alla base e sulla sommità del costone stesso (foto3), dovuto alle acque di scarico che, incontrollate, provenivano dalle limitrofe strade di via Procaccia, via Moro e via Alighieri (foto 4, 5 e 6). ad ampliare il problema, l’erba altissima a fare da tappeto impermeabile e una inopportunissima base di cemento recentemente creata sotto alla condotta di scarico delle acque.
Unica soluzione: realizzare la fogna bianca nel tratto litoraneo tra Porto rosso e Porta Vecchia.

Conclusioni.
Dopo la realizzazione della fogna bianca lungo la via Procaccia, tra Cala Camicia e Porto Rosso, per una lunghezza di oltre un chilometro, a Monopoli sono 11 anni che si attende il completamento dei rimanenti 600 metri, che separano Porto Bianco da Porta Vecchia. Con le seguenti gravissime conseguenze: il devastante deterioramento delle uniche spiagge pubbliche, insieme a Porto rosso, nel cuore della città e la loro non balneabilità dopo ogni pioggia. Questa inaccettabile disattenzione ai beni pubblici, è ancor più ingiustificata se si considera che la spiaggia di Porta Vecchia, negli ultimi 10 anni, è diventata una delle immagini cartolina di Monopoli.
Monopoli 30 maggio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.