Si tratta di Mirco Fanizzi e Katia Acquaviva

Saranno in due, entrambi del Popolo della Famiglia, i monopolitani in corsa alle Elezioni Europee 2019. Si tratta di Mirco Fanizzi e Katia Acquaviva.

“Abbiamo il piacere di annunciare che il Popolo della Famiglia sarà presente al prossimo appuntamento elettorale del 26 Maggio, non solo con il proprio logo ma anche con il vessillo del PPE (Partito Popolare Europeo). Dei 17 candidati della Circoscrizione Italia Meridionale che prevede Puglia, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Molise, ben 5 saranno i candidati pugliesi e ben 2 di Monopoli, formazione politica unica anche in questo. Grazie al Popolo della Famiglia, Monopoli sarà in Europa in prima linea per il sostegno dei diritti non negoziabili, per la difesa della vita, la libertà educativa, la difesa dell’ambiente, l’energia pulita e l’economia sostenibile”.

Mirco Fanizzi, candidato e referente regionale del partito afferma: “Siamo molto contenti tra l’altro, perché gli unici due monopolitani a partecipare alla competizione europea sono nel Popolo della Famiglia. Evidentemente siamo gli unici a dare importanza a questa Città. Con Katia Acquaviva rappresenteremo non solo Monopoli ma anche l’essere popolare 2.0, significa stare con la famiglia europea a cui Papa Benedetto XVI rivolse il celebre discorso del 30 Marzo 2006, quello in cui ha elencato con precisione i principi non negoziabili che vanno dalla tutela della vita, al sostegno della famiglia naturale alla libertà educativa. Ci sarà un motivo se la famiglia politica più grande d’Europa, il Partito Popolare Europeo ha concesso a noi e non ad altri il proprio simbolo in abbinamento al nostro? Noi abbiamo a cuore la Famiglia, il futuro delle generazioni che verranno e l’ambiente. Lasciamo agli altri il populismo e la propaganda che favorisce l’odio e la divisione”.

Katia Acquaviva riprendendo le parole del referente regionale aggiunge: “Le ormai ben 53.000 firme raccolte a sostegno della proposta di Legge per il reddito di maternità, una realtà che in Ungheria ha portato estremi benefici di occupazione ma anche all’economia o se preferite al PIL, sono la piena dimostrazione che Mirco dice il vero basandosi su fatti e non su opinioni. Quando mi ha proposto la candidatura, da Mamma che ha vissuto le difficoltà legate al ruolo genitoriale ed al lavoro, non ci ho pensato su molto ed ho sposato il progetto pensando a quanto questa Legge possa fare bene nella lotta alla denatalità, alle giovani coppie che vogliono un figlio ma che economicamente non possono permetterselo, alle fasce economicamente deboli che senza sostegno rinunciano a questa immensa gioia, ai sorrisi e gli abbracci di un figlio. Da anni con il Comitato ReVolution di cui sono socia fondatrice, lottiamo come il Popolo della Famiglia, per difendere l’ambiente, proporre l’economia circolare, difendere i diritti dei più deboli così come l’energia pulita e l’economia sostenibile, per cui questo sarà il mio impegno oltre a quanto detto da Mirco. Sono nata a Martina Franca e diventata di Monopoli per adozione; qui c’è la mia Famiglia, la mia vita. Lotto in nome e per conto di tutte le Famiglie e Mamme, quelle che ci sono e quelle che verranno, traendo la forza dagli occhi di mio figlio nella speranza di poter concedere ad altri il sostegno che non ho avuto. Una mano per la vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.