“Among”, un progetto per il monitoraggio dell’aria

È sviluppato in co-progettazione tra Comune di Monopoli, Focus Innovazione Srl e InresLab scarl, cittadinanza e Adoc

È stato presentato, lunedì scorso, nella Sala Riunioni “Brigida-Rozzoli” a Palazzo di Città il progetto “Among”, sviluppato in co-progettazione tra il Comune di Monopoli, le imprese Focus Innovazione Srl e InresLab scarl, cittadinanza ed associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori (Adoc), che fa parte del contesto Smart City & Community e mira ad introdurre una serie di servizi di natura ambientale con un duplice scopo: fornire alle pubbliche amministrazioni uno strumento utile in termini di controllo, trasparenza ed eco-sostenibilità;  fornire ai cittadini una chiave diversa per comprendere la loro qualità della vita.

Il progetto si inserisce nell’ambito delle attività di monitoraggio ambientale e sanitario del Comune di Monopoli in itinere e mira a creare una rete di sensori di monitoraggio ambientale. Sfruttando i concetti di IoT (Internet of Things), l’obiettivo è quello di fornire un monitoraggio intelligente della rete principali raccogliendo parametri ambientali che saranno aggregati, rielaborati e utilizzati attraverso una piattaforma web personalizzabile su misura.

La presentazione del progetto ha rappresentato il primo di una serie di incontri aperti al pubblico, in cui confrontarsi sulle caratteristiche e peculiarità della soluzione che si andrà ad implementare e che porterà alla realizzazione di un vero e proprio “prototipo” da installare sul territorio comunale. Gli interventi dei relatori hanno posto in evidenza che il progetto “Among” può dare un significativo impulso alla valutazione sia della qualità dell’aria a livello locale sia dell’esposizione ambientale dei cittadini alle sostanze chimiche anche odorigene.

Infatti, la concentrazione di inquinanti in aria ambiente varia notevolmente nello spazio e nel tempo in funzione delle emissioni rilasciate in atmosfera, delle condizioni meteo-climatiche, delle reazioni chimico – fisiche e, infine, delle forme urbane. Per tale ragione è opportuno integrare i punti di misura della qualità dell’aria outdoor a livello comunale al fine di consentire una migliore valutazione del rischio sanitario da inalazione e l’individuazione, se necessario, di misure per il risanamento della qualità dell’aria. Le attività del progetto “Among” sono funzionali e complementari a quelle del monitoraggio ambientale e sanitario in itinere che coinvolgono ARPA e AReSS, soggetti istituzionali competenti in materia.

Un ulteriore elemento che caratterizza il progetto “Among” è il coinvolgimento dei cittadini che potranno visualizzare i parametri di qualità dell’aria in tempo reale, inviare segnalazioni e contribuire alla scelta dei punti di installazione in punti strategici dell’abitato delle centraline.

Ulteriori informazioni sul progetto sono desumibili dal sito del progetto: http://www.amongproject.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *