Adeguamento stadio, striscione contro il Sindaco

Annese assicura: “l’Amministrazione Comunale si sta interfacciando con la SS Monopoli 1966 e la Lega Pro per garantire il proseguo del calcio professionistico a Monopoli e la conseguente iscrizione al campionato 2019/2020”

Dopo la comparsa di uno striscione ai piedi del “Settimo Cielo” in Largo Plebiscito e la sua immediata rimozione, il Sindaco Angelo Annese attraverso Facebook ha comunicato che, in merito alle prescrizioni richieste per l’adeguamento dello stadio “Vito Simone Veneziani”, l’Amministrazione Comunale si sta interfacciando (lo ha fatto anche oggi) con la SS Monopoli 1966 e con la Lega Pro con l’unico obiettivo possibile: garantire il proseguo del calcio professionistico a Monopoli e la conseguente iscrizione al campionato 2019/2020.

“È evidente – spiega il Primo Cittadino – che le disposizioni chiedono uno sforzo non indifferente la cui sostenibilità ricade sull’intera città. Premesso ciò, la nostra attenzione resta alta verso TUTTE LE STRUTTURE SPORTIVE, stadio “Veneziani” compreso. E in questa direzione ci impegneremo fino in fondo!”.

Non è tardato ad arrivare anche un comunicato da parte della società biancoverde in cui annunciava che si è tenuto questo pomeriggio presso il comune di Monopoli, un incontro tra la società biancoverde rappresentata dal Patron Onofrio Lopez e l’Amministratore Unico Alessandro Laricchia insieme ai vertici dell’amministrazione comunale con il Sindaco Angelo Annese e l’Assessore allo Sport Cristian Iaia.

“Si è discusso, in assoluta sinergia e con un obiettivo comune – si legge – per trovare una soluzione utile per far fronte all’adeguamento dei requisiti infrastrutturali 2019/2020 per l’iscrizione al prossimo campionato; il comune di Monopoli, nelle persone sopracitate, ha dimostrato assoluta disponibilità e forte motivazione nel risolvere la problematica per il bene del Monopoli, patrimonio della città di Monopoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.