Angelo Barnaba: “Purtroppo non è stato possibile consolidare i successi sportivi di questi anni”  

L’Action Now! vive la sua prima settimana da virtuale capolista, dopo l’impresa di domenica scorsa a Lecce. La Serie C Gold non conosce tuttavia soste e l’impegno del prossimo turno è di quelli davvero impegnativi: alla Melvin Jones arriverà la Tecnoswitch Ruvo di coach Dimitri Patella, una delle grandi favorite della vigilia che, dopo una partenza sfortunata, ha adesso trovato un assetto ottimale e viaggia spedita. Sette turni utili consecutivi per la Talos, una delle formazioni più in forma del torneo e che può contare su un organico formidabile, a partire dal capocannoniere del campionato, il monopolitano Vanni Laquintana, classe ’91, fratello di Tommy, da anni stabilmente in Serie A e quest’anno in forza alla Germani Brescia.  Insieme a lui un team di tutto rispetto, che ha in Bagdanavicious (l’anno scorso a Corato) e Jovic due baluardi sotto canestro, e in Marchetti (qualche anno fa a Monopoli in DNC in maglia AP) l’ala piccola probabilmente più completa in circolazione. Di altissimo livello anche il supporting cast: il tutto prelude ad un match ad altissima intensità.

Coach Ambrico sta preparando l’incontro tra le consuete difficoltà stagionali, cercando di recuperare anche Santiago Paparella, grande assente delle ultime 2 partite. Si attende il pubblico delle grandi occasioni, perché tutta la Città sembra aver compreso dopo il successo in terra salentina che il team è competitivo e si sta davvero giocando tutte le sue carte senza alcun risparmio di energie.

In società tuttavia alla soddisfazione per i successi sportivi fa da contraltare la preoccupazione per le difficoltà che quotidianamente si devono affrontare. Così Angelo Barnaba: “Siamo felici per i complimenti ricevuti dopo la gara di Lecce. Tuttavia, devo ricordare che dal 2015 il trend di questa società in Serie C è stato di continua crescita, quindi si tratta di una buona programmazione che sta portando adesso i suoi frutti, cosa che nello Sport non è mai poi così scontata. Il rammarico maggiore è che a questo nostro impegno non si riesca ad abbinare una crescita anche nella raccolta di fondi per sostenere questo progetto sportivo. Le spese in questi anni sono aumentate in modo fisiologico, con il livello dei campionati che andavamo ad affrontare e con le ambizioni di chi vuole vedere sempre Monopoli lottare per obiettivi importanti. La domenica la Melvin Jones è gremita, ma gli incassi coprono a malapena il 10% del budget. Il resto deve necessariamente arrivare dalle sponsorizzazioni: non abbiamo purtroppo avuto la possibilità di confermare lo Sponsor dello scorso anno (Cassandro) e siamo in grande affanno. Ci sono tanti amici che ci aiutano, ma non è ancora sufficiente a far sì che lo sforzo sia sostenibile per soli 3 soci. Il mio appello è a tutte le forze produttive di questa Città: ci sono aziende a Monopoli che ben potrebbero legare il loro nome a questo progetto sportivo che è sano e sta entusiasmando ogni domenica di più. Non è assolutamente tardi per farlo, chi può ci pensi: Monopoli è realtà ammirata e sportivamente invidiata nel basket, basterebbe pochissimo per fare un ulteriore salto di qualità. Quanto alla vicenda della tendostruttura, abbiamo preso atto di quanto è stato dichiarato. In sostanza, avevamo visto giusto: non è per nulla scontato che questa piccola struttura, sulla quale era stato promesso avremmo potuto contare nella prossima stagione, sarà disponibile nei tempi inizialmente ipotizzati. Ci sono ancora diverse cose da chiarire e rivedere, dalla capienza alla pavimentazione. Noi non abbiamo alcun interesse ad alimentare polemiche, facciamo Sport e rimaniamo nel nostro ambito. Segnalare i problemi è un nostro preciso dovere, lo abbiamo fatto solo a fin di bene. Abbiamo rispetto per la parte istituzionale e ci aspettiamo che il Sindaco e tutta l’Amministrazione ci stiano vicini in questo nostro sforzo massimale. Sarebbe bello se domenica, a tifare per i colori di Monopoli sulla gradinata della Melvin Jones ci fossero anche Angelo Annese, Cristian Iaia e Gianni Palmisano: un segnale di vicinanza ed attenzione che varrebbe più di mille parole. Noi volentieri rinnoviamo loro l’invito a venire e toccare con mano l’entusiasmo della gente di Monopoli per lo spettacolo del basket”.

Palla a due come al solito alle 18, arbitreranno Francesco Menelao e Claudio Campanella.

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.