Consegnate le “Note di Merito” a nove Vigili Urbani

Autorità civili e militari sono accorse, questa mattina, alla santa messa celebrata dal parroco SS Trinità in San Francesco da Paola, Padre Miki Mangialardi ed animata dal Coro “In Concordia Animi” diretto dal M° Rosa Todisco, in onore di san Sebastiano (Patrono dei Vigili Urbani) in occasione della festa del Corpo di Polizia Locale di Monopoli guidato dal Comandante dott. Michele Cassano.

Oltre al Sindaco Angelo Annese, al Presidente del Consiglio Comunale Luigi Colussi, all’Assessore alla Polizia Locale Aldo Zazzera, all’Assessore ai Servizi Sociali Ilaria Morga ed ai consiglieri comunali Giuseppe Campanelli e Antonio Rotondo, agli ex Sindaci Franco Alba, Giovanni Copertino e Walter Laganà, erano presenti il Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Monopoli Vice-Questore Aggiunto dott. Walter Lomagno, una rappresentanza della Polizia Metropolitana di Bari guidata dalla dott.ssa Maria Centrone, il Tenente Marco Rapanotti in rappresentanza della locale Compagnia della Guardia di Finanza, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Monopoli rappresentato da Gianluca Schifeo, i Vigili del Fuoco di Bari con l’ing. Spalluto e del distaccamento di Putignano, nonché forze combattentistiche e d’arma: il Battaglione San Marco guidato dal Presidente Antonio Barletta, l’A.N.P.S. (Associazione Nazionale Polizia di Stato) – Sezione “Antonio Dinielli” di Monopoli guidato dal Presidente Cav. Antonio Bucci, l’A.N.C. (Associazione Nazionale Carabinieri) – Sezione di Monopoli diretta dal Presidente M.llo Giosuè Barletta, una rappresentanza del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza – Associazione Radioamatori Monopoli e una delegazione dell’Atlantis27 guidata dal Presidente Antonio Notarangelo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nell’omelia, Padre Miki ha sottolineato l’importanza di essere “angeli” ogni giorno al fianco dei cittadini e di essere prima di tutto “famiglia” in quanto corpo di Polizia Locale. 

Al termine della funzione religiosa, si è data lettura della Preghiera del Vigile Urbano.

Dopo un sunto del Comandante Cassano dei dati rispetto all’attività svolta nel 2018, annunciando le “priorità” del 2019 appena iniziato (tra le novità, ha annunciato la presenza di due agenti in motocicletta per sanzionare gli automobilisti al cellulare) si è provveduto alla consegna delle note di merito ed alla rituale foto di gruppo.   

foto di rito

LA RELAZIONE DEL COMANDANTE CASSANO

A mio padre io devo la vita, al mio maestro una vita che vale la pena di essere vissuta

[Alessandro Magno]

 

Ringraziamenti

 

Sicuramente tra le attività caratterizzanti le Polizie Locali vi è quella di Polizia stradale. Nel corso dell’anno appena trascorso circa 19.000 sono state le violazioni contestate tra cui: 2193 soste sui marciapiedi, sui posti per disabili, sugli scivoli, sulle fermate dei bus e alla corrispondenza degli incroci: 115 sono stati i veicoli rimossi come sanzione accessoria. Il dato statistico delle sanzioni per abitante è di 15,4 euro, che ci colloca in perfetta media con le città del Sud (fonte Sole 24 ore anno rif. 2017)

Non meno importante è stata l’attività di infortunistica stradale, affidata a personale esperto e professionalmente preparato: 258 sono stati i sinistri rilevati, con due prognosi riservate: 679 sono state le persone coinvolte di cui 130 rimaste ferite.

La prevenzione stradale si è attuata anche con 173 posti di controllo traffico da cui è scaturito il controllo di 1429 veicoli [per visualizzare meglio il dato, pensate a una coda di auto lunga più di 7 km, il 4% del parco mezzi circolante a Monopoli (dati 2016)] e il ritiro di 53 patenti con 1526 punti detratti: il corrispettivo di punti di 73 nuove patenti.

Nella rete dei nostri controlli stradali sono caduti 52 veicoli senza RCA, 157 senza revisione obbligatoria e 45 conducenti con telefonino senza viva voce.

E’ inevitabile che questa mole di attività porti con sé del contenzioso: 282 sono stati i ricorsi presentati al Prefetto e al Giudice di Pace che, grazie all’attività del commissario capo responsabile e del suo staff, ha invertito la china in senso positivo per l’Ente.

PC

Passando all’attività di protezione civile, la gestione di eventi importanti come le celebrazioni in onore della Madonna della Madia e l‘ultima emergenza neve parlano di un servizio comunale di protezione civile molto efficiente, di cui fanno anche parte le associazioni di volontariato (che ringrazio sentitamente). La Previsione effettuata attraverso l’adozione del nuovo Piano di PC, la prevenzione effettuata anche con opere non strutturali quali l’informazione preventiva ai cittadini data col sistema Infoalert, l’osservazione e il monitoraggio, la spalatura e la salatura delle strade, oltre al soccorso puntuale alla popolazione, sono state le armi giuste per trasformare quella che negli anni precedenti era una vera catastrofe, una nevicata abbondante, in grado di mandare in tilt la viabilità soprattutto delle  contrade più alte, in un’emergenza gestita con professionalità, durante la quale non sono mai state chiuse le strade.  

 

POLIZIA AMBIENTALE, ECOLOGIA E PG

Dal punto di vista ambientale, sicuramente problematica si sta rilevando la transizione dal sistema della raccolta dei rifiuti con i cassonetti stradali al porta a porta. Ancora troppi sono gli abbandoni di rifiuti da parte di incivili che, in totale spregio delle regole, dell’ambiente e del risorse limitate del pianeta, deturpano il territorio; e questo nonostante la imponente attività di contrasto, attuata con circa 600 ore di appostamenti in borghese e la collocazioni in 16 diversi siti di video-trappole. Tale attività ha portato ad elevare 97 sanzioni per violazioni di natura ambientale. Il dato che fa riflettere è la composizione della percentuale dei trasgressori; circa un terzo è già servito dal porta a porta ma preferisce ancora l’abbandono presso i cassonetti stradali; una buona metà sono cittadini dei comuni viciniori, serviti anch’essi dal servizio porta a porta.

 

SICUREZZA URBANA

Grazie alla collaborazione con le altre Forze di Polizia (che ringrazio sentitamente e con cui esiste piena sinergia) la questione della gestione della movida monopolitana “fracassona”, caratterizzata dagli inevitabili scontri tra i residenti del centro storico e i gestori di locali, si può dire quasi del tutto superata. Con 487 ore di presenza a piedi dei miei agenti sino alle 2.30 di notte, a cui si devono aggiungere 42 posti di controllo e circa 20 sanzioni per violazione dell’ordinanza che vieta di fare musica oltre le 24.00 e per le occupazioni eccessive di suolo pubblico rispetto al concesso, la convivenza nel centro storico è molto migliorata, attestata pubblicamente dal comitato dei residenti in una nota che ci ha inviato e che ringrazio pubblicamente.

 

 

ANNONA E AMMINITRATIVA

La vitalità spumeggiante della nostra Città si può leggere anche dal numero di spunte mercatali effettuate durante l’anno: ben 598 tra mercati giornalieri, settimanali, e le tante tante sagre e feste di contrada, che non hanno distolto, tuttavia, l’attenzione del personale dal contrasto all’evasione tributaria che si registra con le attività extra-alberghiere abusive. In tal senso 15 sono state le strutture abusive, del tutto o parzialmente, scoperte dal nucleo di polizia annonaria e amministrativa

 

Questi dati non vogliono essere esaustivi, e per questo vi rinvio alla lettura completa del Report.

 

«Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio» dice Gesù [Lc 9, 51-62].

E anche noi della Polizia Locale di Monopoli non possiamo avere lo sguardo rivolto indietro a riguardare a quanto fatto durante l’anno appena passato. Il nostro aratro, che altro non è se non il nostro lavoro, deve essere rivolto in avanti all’unisono con il nostro sguardo, protagonisti del rinascimento che sta vivendo la Città di Monopoli in questi ultimi anni.

Durante il 2019 massima sarà la nostra attenzione per migliorare gli standard di sicurezza degli utenti della strada; dall’implementazione della segnaletica stradale al controllo della velocità con i sistemi di rilevazione elettronici in dotazione.

Un particolare servizio di agenti/centauri che andranno in borghese sarà istituito per contrastare il pericoloso e disinvolto uso di cellulari alla guida o il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza: ci saranno tra qualche giorno sulle nostre strade gli agenti custodi, con il solo fine di limitare distrazioni alla guida, che sono la causa principale dei sinistri in città, così come i dati Istat stanno ad evidenziare, segnalando un trend nuovamente in ascesa dopo anni di miglioramenti.

Quest’anno, dopo circa trent’anni, il Comune di Monopoli si doterà di un Piano Urbano del Traffico, che sarà il primo strumento, unitamente al Piano urbano della mobilità sostenibile, a ridisegnare le politiche della mobilità per il prossimo decennio. Uno strumento fondamentale soprattutto nella logica, a mio parere, di liberare la città dall’enorme e inquinante presenza dei veicoli a motore. Da parte nostra, abbiamo iniziato a cambiare la flotta delle auto acquistando due veicoli ibridi, che in città andranno a batteria con un bel risparmio non solo in termini di emissioni di inquinanti ma anche di soldi per i rifornimenti.

^^^^^

Infine consentitemi di dedicare questa giornata, oltre che a san Sebastiano e alle donne e gli uomini del Corpo di Polizia Locale di Monopoli, a colui che per me è e rimarrà per sempre un punto di riferimento, sia dal punto di vista umano che professionale, il Generale Nicola Marzulli. Perderlo è stato uno dei dolori più grandi della mia vita, ricordarlo è uno dei pochi doveri che sento di voler rispettare.

Genuino, vero, Padre Nobile della Polizia Locale di Bari e di tutta la Regione, il Gen. Marzulli è stato il perfetto servitore delle Istituzioni, anche quando lo hanno costretto per qualche anno a dedicarsi ad un altro ramo della pubblica Amministrazione.

Uomo semplice, attribuendo alla parola “semplice” quel connotato essenziale di cui ogni PA dovrebbe dotarsi quando interagisce con i cittadini, faceva del benessere della Sua Città, Bari, e del Suo Corpo di Polizia Municipale le Sue missioni più alte, condite da un senso di rispetto della legalità “megalitico”, una vera devozione per le regole.

I grandi risultati che la Polizia Locale in Puglia sta ottenendo (vedi Regolamenti e Scuola regionale), oltre che alla volontà politica dei Legislatori regionali (il mio sentito ringraziamento va rivolto all’Assessore Regionale dott. Nunziante) sono da attribuire soprattutto alla visione del Generale Marzulli, che sino all’ultimo giorno ha speso tutte le sue energie, e ne aveva davvero tante di energie, per accrescere il ruolo della Polizia Locale.     

Chissà, sono sicuro che in questa giornata che per Lui era una grande Festa, lassù è impegnato, direttamente al cospetto di San Sebastiano, sotto lo sguardo divertito di San Nicola, a far marciare i suo plotoni di angeli e di cherubini, tra filari di rose rosse, dispensando incoraggiamenti e incitamenti per tutti perché, come osava ripetere anche nelle situazioni più avverse in cui si è trovato, “Il tempo è galantuomo e alla fine il lavoro onesto paga, sempre!” 

Ringraziando tutti per averci onorato con la loro presenza, il mio più sentito ringraziamento è rivolto alle donne e agli uomini che compongono questo Glorioso Corpo di Polizia Locale

 

Viva La Polizia Municipale di Monopoli, Viva il Generale Nicola Marzulli

BROCHURE San Sebastiano 2019
Statistiche resoconto 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.