Nota del consigliere comunale Francesco Tamborrino

Cassonetti stracolmi di rifiuti a tutte le ore del giorno, porta a porta ancora a singhiozzo nel centro urbano con moltissime utenze a cui non sono state fornite ancora le attrezzature, agro totalmente abbandonato, strade sporche. Un disastro di fronte al quale molti cittadini si aspetterebbero uno sconto sulla tassa rifiuti, e invece no, la TARI aumenterà ancora”.

Esordisce così il consigliere Francesco Tamborrino, del gruppo Insieme per Monopoli, che torna a prendere posizione sulla emergenza rifiuti che sta interessando la città di Monopoli.

“Siamo a metà gennaio – continua Tamborrino – ed è già passato più di un mese dalla data in cui amministrazione e ARO avrebbero dovuto rendere note ai propri cittadini le risultanze della diffida inoltrata all’azienda l’8 ottobre scorso. Invece tutto tace, mentre le strade di Monopoli continuano a strabordare di rifiuti. È tempo di assunzioni di responsabilità e decisioni che mettano fine ai tanti errori e ritardi che da anni si ripercuotono sulle nostre tasche e sul decoro della città. Se il Sindaco di Monopoli pensa di scrollarsi di responsabilità passando la palla nel campo dell’ARO si sbaglia. Monopoli è comune capofila dell’ARO e il Dirigente che dovrebbe procedere alla risoluzione del contratto con l’azienda è il Dirigente del Comune di Monopoli. Pertanto, ogni decisione passa di fatto per Monopoli. La pazienza dei cittadini è finita e insieme anche la nostra”.