Otto opere prime italiane in concorso. Tra le novità la sezione Sudestival Doc e la Giornata Gemellaggio Italia-Armenia

Torna Sudestival, “Il Festival lungo un inverno” che come di consueto si svolgerà nella città pugliese di Monopoli, tra il Cinema Vittoria, il Teatro Auditorium Radar e la Biblioteca Rendella (sala eventi), con le proiezioni pomeridiane presso il Cinema Norba di Conversano.
Il festival, che quest’anno inaugura la sua 20/ma edizione, vedrà il programma articolarsi nell’arco di 10 weekend, da venerdì 25 gennaio a sabato 30 marzo 2019.


La storica manifestazione, organizzata dall’Associazione Sguardi per la direzione artistica di Michele Suma, rappresenta in Puglia la vetrina della più recente produzione cinematografica italiana d’autore e ospiterà opere prime e anteprime, accompagnate in sala da personalità del cinema che hanno contribuito alla loro realizzazione: registi, attori e professionisti del settore saranno presenti alle proiezioni per incontrare il pubblico.

Ad aprire la 20/ma edizione del festival, venerdì 25 gennaio, sarà la mostra fotografica “Pupi Avati. Parenti, amici e altri estranei”, realizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna e dedicata ai cinquant’anni di cinema del regista. L’esposizione, che ripercorre la storia di uno dei più interessanti, poliedrici e prolifici autori del cinema italiano, sarà inaugurata alla presenza di Avati, alle ore 18.00 presso il Castello Carlo V di Monopoli e resterà a disposizione del pubblico fino al 30 marzo, giornata conclusiva del festival.

Alle 21.00 seguirà l’inaugurazione della manifestazione presso il Teatro Auditorium Radar di Monopoli. Ospite d’onore della serata il Maestro Avati, che, dopo una conversazione con Michele Suma ed il pubblico, darà il via al Sudestival 2019 con l’introduzione e la proiezione del suo film “La seconda notte di nozze” (2005).

La giornata di sabato 26 gennaio sarà interamente dedicata agli eventi speciali: ad aprire il programma alle 18.00,  presso il Cinema Vittoria, l’omaggio alla Giornata della Memoria con l’anteprima assoluta europea di “Chi scriverà la nostra Storia”, il docufilm della regista Roberta Grossman – prodotto da Nancy Spielberg, che uscirà nelle sale italiane ed europee il giorno successivo – in cui si ricostruisce la storia dell’archivio segreto del ghetto di Varsavia: un lascito di sessantamila pagine di diari, manifesti, fotografie e oggetti. Il film nelle sale il Giorno della Memoria sarà distribuito da Wanted Cinema e Feltrinelli Real Cinema. Il programma prosegue poi alle 21.00 con la proiezione di “Ride”, esordio alla regia dell’attore Valerio Mastandrea presentato all’ultimo Torino Film Festival. Il film racconta la storia di una donna che a seguito della perdita del marito in un incidente sul lavoro si trova a fare i conti con se stessa e il dolore che la travolge. Mastandrea e l’attrice protagonista Chiara Martegiani saranno presenti in sala per incontrare il pubblico.

 

 

Concorso lungometraggi

In programma l’oramai consolidata sezione Concorso Lungometraggi, che vedrà protagoniste otto opere prime italiane, tutte rigorosamente accompagnate in sala da autori, registi e attori.
Le proiezioni avranno luogo ogni venerdì per la Giuria Giovani alle ore 15.00 presso il Cinema Norba di Conversano e alle 18.00 al Cinema Vittoria di Monopoli, mentre alle ore 21:00, sempre al Cinema Vittoria di Monopoli, seguirà la proiezione per il pubblio. A dare il via al concorso venerdì 1 febbraio sarà il road-movie “In viaggio con Adele” di Alessandro Capitani, che vede protagonisti l’attrice Sara Serraiocco nei panni di Adele, una ragazza speciale che indossa solo un pigiama con le orecchie da coniglio, e il cinico e ipocondriaco attore di teatro Aldo, interpretato da Alessandro Haber. Venerdì 22 marzo a chiudere il concorso della 20/ma edizione sarà invece “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio. Presentato all’ultima Mostra del cinema di Venezia, il film racconta il rapporto tra Miriam (Anna Foglietta), una madre problematica e suo figlio Antonio (Giampiero De Concilio), che sogna di diventare calciatore in una grande squadra. Tra le opere in concorso anche “Asino Vola”, esordio alla regia dell’attore Marcello Fonte – pluripremiato protagonista di “Dogman” di Garrone – e codiretto da Paolo Tripodi, con Luigi Lo Cascio e le voci di Maria Grazia Cucinotta e Lino Banfi (8/02); “Zen sul ghiaccio sottile” di Margherita Ferri, storia di Maia (Eleonora Conti), detta Zen, una ragazza bullizzata per il suo aspetto da maschiaccio. Quando Vanessa (Susanna Acchiardi) scappa di casa e si nasconde nel rifugio della madre di Maia, tra le due nasce un legame (15/02); “Beate” di Samad Zarmandili, commedia che vede protagonista Donatella Finocchiaro nei panni di un’operaia in una fabbrica di lingerie che rischia il licenziamento (15/03). Mai usciti in sala saranno invece presentati in anteprima “La Fuga”, esordio al lungometraggio della regista Sandra Vannucchi e interpretato da Donatella Finocchiaro e Filippo Nigro, che racconta la storia di una ragazzina (Lisa Ruth Andreozzi) che scappa di casa per visitare Roma e del suo incontro con una coetanea rom (1/03) e “La partita”, del regista Francesco Carnesecchi con Francesco Pannofino, Alberto Di Stasio e Giorgio Colangeli (8/03).

 

Concorso Sudestival Doc.

Tra le novità di quest’anno, la sezione Sudestival Doc dedicata al cinema documentario diventa competitiva. Il concorso porta sugli schermi otto titoli selezionati dalla più recente produzione documentaristica italiana. Le proiezioni si svolgeranno ogni sabato, alle ore 18.00, presso la Sala Eventi della Biblioteca Rendella di Monopoli. A inaugurare la sezione, il documentario presentato alla 75^ Mostra del Cinema di Venezia “Arrivederci Saigon” di Wilma Labate, storia di cinque ragazze che dalla provincia toscana vengono spedite in Vietnam a suonare per i militari della base americana (2/02); il regista Fabio Martina torna al Sudestival con il nuovo docu-film “L’estate di Gino”, racconto di un’estate trascorsa in Sardegna da Don Gino Rigoldi, cappellano dell’Istituto di Detenzione Minorile di Milano Beccaria, con gli ex detenuti e i giovani incensurati di cui si prende cura (9/02); il terzo appuntamento sarà con “Una gloriosa delegazione a Pyongyang” di Pepi Romagnoli: un gruppo di amici parte per la Corea del Nord con l’intenzione di documentare la vita del paese più enigmatico e più denigrato del mondo (16/02); il programma prosegue con “La regina di Casetta” di Francesco Fei, storia di Gregoria, l’ultima nata dopo 25 anni in un paesino sperduto dell’Appennino Tosco-Emiliano, Casetta di Tiara (23/02); tra i titoli anche “1938 – Diversi” di Giorgio Treves con Roberto Herlitzka, storia di quello che accadde in Italia in seguito all’attuazione delle leggi razziali (2/03); mentre “L’estate più bella” di Gianni Vukaj racconta la disabilità sfatandone pregiudizi e paure (16/03); “Il clan dei ricciai” di Pietro Mereu, è invece un ritratto della vita di un gruppo di ex carcerati che in Sardegna lottano per reintegrarsi nella società dedicandosi alla pesca dei ricci di mare (16/03). Ultimo documentario in concorso, anch’esso presentato all’ultima Mostra di Venezia, “Camorra” di Francesco Patierno, lavoro che cerca di andare alle radici del fenomeno della criminalità organizzata campana (23/03).

 

Concorso Sudestival in corto

Come di consueto ogni lungometraggio sarà preceduto alle 20:30, presso il Cinema Vittoria di Mopoli, dalla proiezione di un cortometraggio della sezione “Sudestival in corto”, spazio dedicato alla micro-narrazione che quest’anno vedrà protagonista una selezione dei migliori cortometraggi italiani provenienti dallo ShorTS International Film Festival, storico festival triestino diretto da Chiara Valenti Omero, dedicato ai più interessanti corti provenienti da tutto il mondo. Ad uno di questi verrà assegnato il PREMIO CORTO “SlimCard”, che consiste nel passaggio per una settimana del corto premiato al Cinema Vittoria di Monopoli, prima delle proiezioni dei film in normale programmazione.

 

Le Giurie

A valutare i lungometraggi e i documentari in concorso, oltre al pubblico e ai giovani, saranno due giurie composte da professionisti del settore e rappresentanti della cultura: la Giuria Cinema che assegnerà il Faro d’Argento della Città di Monopoli, composta da: Antonella Gaeta (presidente), giornalista e sceneggiatrice; Viviana Del Bianco, direttrice New Italian Cinema Events di New York; Marco Spoletini, montatore; Alessandra De Luca, critica cinematografica; Ernesto Maieux, attore; Federico Pontiggia, critico cinematografico; Francesca Palumbo, scrittrice; la Giuria Sudestival Doc, composta da Paolo Di Paolo (presidente), scrittore e giornalista; Barbara Sorrentini, giornalista di Radio Popolare e Chiara Valenti Omero, Presidente di ShorTS International Film Festival, che attribuiranno il Premio “Albergo Diffuso”, che offre all’autore vincitore un week end estivo nella città di Monopoli.

Gemellaggio Italia – Armenia: “La conoscenza, la memoria, il presente”

Tra le novità di questa edizione anche il gemellaggio con 3 importanti manifestazioni cinematografiche internazionali, il festival armeno Golden Apricot International Film Festival, il N.I.C.E – New Italian Cinema Events e lo ShorTS International Film Festival.

Per l’occasione, venerdì 29 marzo, Sudestival dedicherà una giornata al gemellaggio Italia-Armenia, con l’intento di creare un ponte tra le due cinematografie e un momento di approfondimento, riflessione e conoscenza. A tal proposito verranno proiettati una selezione di titoli provenieti e dedicati all’Armenia: “I figli dell’Ararat, l’avamposto”, documentario di Piero Marrazzo che ripercorre le vicende del popolo armeno con la testimonianza della scrittrice Antonia Arslan; “La masseria delle allodole”, film dei fratelli Taviani tratto dall’omonimo romanzo della Arslan; “Armenia” di Francesco Fei, viaggio per immagini in uno dei più suggestivi e travagliati Paesi europei; “Border”, documentario del regista Harutyun Khachatryan sul conflitto armeno-azerbaigiano negli anni ’90. A chiudere il focus sarà l’omaggio al cantautore recentemente scomparso Charles Aznavour con la proiezione di “Tirate sul pianista” di François Truffau; mentre il N.I.C.E – New Italian Cinema Events, il festival dedicato alla promozione del cinema italiano all’estero presenterà il film vincitore del Premio “Città di Firenze” al N.I.C.E 2018, “Easy – Un viaggio facile facile” di Andrea Magnanini. Tra i titoli che saranno presentati in questa giornata anche “Matria”, cortometraggio di Alvaro Gago vincitore dell’ultimo ShorTS International Film Festival e il documentario della regista pugliese Brunella Filì “Alla Salute”, premiato al Biografilm Film Festival. Ospiti della giornata saranno le autorità della Regione Puglia, Angelo Annese, sindaco della Città di Monopoli, l’ambasciatore italiano a Yerevan, Vincenzo Del Monaco, Dario Nardella, sindaco di Firenze, Piero Marrazzo, giornalista e reporter, Viviana Del Bianco, direttrice artistica del N.I.C.E – New Italian Cinema Events, Chiara Valenti Omero, presidente ShorTS International Film Festival e AFIC, Brunella Filì, documentarista, Cinzia Masotina, curatrice della sezione Sudestival Doc.

 

Lezioni di cinema

Anche quest’anno non mancherà l’importante spazio dedicato alla formazione di un nuovo e giovane pubblico cinematografico con la sezione “Lezioni di cinema”: incontri rivolti agli studenti liceali di Monopoli e Conversano, che saranno coinvolti in masterclass e proiezioni guidate da personalità impegnate nella realizzazione dei film. Tre gli appuntamenti in programma: Fare un film a 17 anni: proiezione del film “Bulli a metà” di Davide Mogna, in sala il regista (15/02); Il montaggio del racconto: proiezione del film “Dogman” di Matteo Garrone, in sala il montatore Marco Spoletini (1/03); Narrare la storia: proiezione del film “Il destino degli uomini” di Leonardo Tiberi, in sala lo sceneggiatore Salvatore De Mola (30/03).

 

 

“Gli imprescindibili: retrospettiva sul cinema italiano”

Altra novità del Sudestival 2019 la retrospettiva sul cinema italiano dedicata alle opere che hanno fatto la storia della cinematografia del nostro Paese. In programma otto film: Ladri di biciclette di Vittorio De Sica (1948), I vitelloni di Federico Fellini (1953), I soliti ignoti di Mario Monicelli (1958), La lunga notte del ’43 di Florestano Vancini (1960), Divorzio all’italiana di Pietro Germi (1961), Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli (1965), Signore e Signori di Pietro Germi (1966), Un borghese piccolo piccolo di Mario Monicelli (1977). Ogni domenica, a partire dal 3 febbraio, alle ore 10:00, presso il Cinema Vittoria di Monopoli

La manifestazione si concluderà sabato 30 marzo con la Cerimonia delle Premiazioni alla presenza dei registi dei film premiati, delle giurie e di ospiti speciali. La cerimonia si svolgerà alle ore 21.00, presso il Cinema Auditorium Radar

 

Premi

  • PREMIO FARO D’ARGENTO DELLA CITTA’ DI MONOPOLI: il Faro d’Argento dell’artista Paolo Cataldi al miglior film, consegnato dal Sindaco di Monopoli e indicato dalla GIURIA CINEMA del SUDESTIVAL, composta da giurati nazionali e un presidente;
  • PREMIO DEL PUBBLICO “SGUARDI”: premio in denaro attribuito dalla GIURIA del PUBBLICO al miglior film in concorso;
  • PREMIO GIURIA GIOVANI “Santa Teresa Resort”: una settimana di vacanza estiva presso la prestigiosa struttura di Monopoli al miglior film, conferito dalla GIURIA GIOVANI;
  • PREMIO DOC “Albergo Diffuso”: premio al miglior documentario, indicato dalla GIURIA SUDESTIVAL DOC;
  • PREMIO CORTO “SlimCard”: passaggio di una settimana del corto premiato al Cinema Vittoria di Monopoli, prima delle proiezioni dei film in programmazione.
  • PREMIO TIM VISION: un cellulare di ultima generazione assegnato alla miglior videohistory sul Sudestival 2019, realizzata dai giovani con il proprio smartphone. Il premio sarà consegnato da un rappresentante nazionale TIM e il video vincitore sarà proiettato la sera delle premiazioni del 30 marzo;
  • PREMIO N.I.C.E. CITTA’ DI FIRENZE: prevede la proiezione del film vincitore del Premio “Città di Firenze” in occasione della serata di premiazione del Sudestival e il film vincitore del Faro d’Argento proiettato a Firenze per il N.I.C.E. 2019.
  • PREMIO SHORTS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL: prevede la proiezione del Corto vincitore dell’ultimo ShorTS International Film Festival in occasione della serata di premiazione del Sudestival e il film vincitore del Faro d’Argento proiettato a Trieste per il ShorTS

 

Serata inaugurale € 8,00

Serata speciale € 8,00

Serata premiazioni € 8,00

 

Costo d’ingresso alle singole proiezioni dei film in concorso € 5,00

Disponibile la TESSERA DEL SUDESTIVAL al costo di € 28,00 per le proiezioni serali.

Riduzioni studenti universitari e over 65: abbonamento € 20,00

 

Sudestival è un progetto dell’Associazione Culturale Sguardi, diretto da Michele Suma.

Realizzato con il sostegno del MIUR, della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni culturali, della Città di Monopoli e della Fondazione Puglia.

Patrocini dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia, della Città di Monopoli, del Comune di Conversano, di Apulia Film Commission, dei 100autori e dell’UNIBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.