“La battaglia contro le trivelle non si ferma”

Alla luce degli ultimi sviluppi, che vedrebbero pronto l’emendamento ‘blocca trivelle’ che sarà presentato nel Decreto Semplificazione, il Comitato “No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili” ritorna sull’argomento.

Prendiamo atto, con speranza e con realismo, del comunicato stampa del MISE del 9 gennaio che annuncia il perfezionamento di un emendamento, da inserire nel DL Semplificazione, che prevede la sospensione dei permessi di prospezione e ricerca già rilasciati e dei procedimenti in corso per i nuovi, nell’attesa della definizione e approvazione del PTESAI, uno strumento normativo molto simile al Piano delle Aree, da condividere con Regioni, Province ed Enti locali.

In attesa di leggere il testo dell’emendamento, per capire come riesca a superare alcune criticità con particolare riferimento a permessi già giuridicamente perfezionati, che modalità preveda per il PTESAI, e verificare l’iter parlamentare e politico, siamo convinti che la battaglia contro le trivelle non debba arrestarsi e proseguire anzi con maggiore forza e convinzione.

La stessa idea del Piano delle Aree, da noi sempre fortemente caldeggiata e già prevista tra i referendum “saltati” del 17 aprile 2016, è efficace laddove sia utile per porre le basi per un contesto normativo solido, lineare e capace, assieme alla rivisitazione della SEN (Strategia Energetica Nazionale), di avviare l’abbandono della linea fossile.

Come sempre, siamo a piena disposizione per ogni confronto e attenti nella volontà di intraprendere un percorso efficace, ben consci che si tratta di una strada complessa e articolata.

Silvia Russo, Portavoce Comitato “No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.