Torneo internazionale di beach tennis presso la Polisportiva Giannoccaro

MONOPOLI. Giornata di verdetti al «Beach stadium» di Monopoli, presso la Polisportiva Giannoccaro, dove si è conclusa la quarta edizione del Torneo internazionale di beach tennis, diecimila dollari di montepremi e fiore all’occhiello del movimento pugliese. Non delude le aspettative la coppia dei campioni del mondo Michele Cappelletti-Antomi RamosViera che supera in finale il duo Marco Faccini-Diego Bollettinari, vincenti in semifinale, dopo un avvincente incontro, sul riminese Mikael Alessi, tesserato per la tarantina Lido Gandoli, e Luca Cramarossa. Nel doppio femminile, invece, trionfano Sofia Cimmati e Giulia Gasparri che battono Flaminia Daina e Nicole Nobile. Nel doppio misto, invece, va registrato l’ottimo risultato dell’atleta monopolitana under tesserata proprio per la Giannoccaro Sara Tropiano, sconfitta in finale nel doppio misto, assieme al romano Marco Mastrantoni, dal greco Ioannis Dimopoulos e dalla slovacca Katarina Palenikova.

«Siamo riusciti a portare a termine tutti i tabelloni», è il bilancio del presidente della Polisportiva Giannoccaro Domingo Muolo, «anche se, come due anni fa, abbiamo avuto problemi con il maltempo: tra neve, pioggia e vento sono state condizioni atmosferiche da incubo, soprattutto giovedì e venerdì, che hanno pure condizionato anche la presenza di pubblico. Nella giornata conclusiva, difatti, con il sole sono arrivati anche tantissimi spettatori e di questo ne siamo felici anche perché lo facciamo soprattutto per loro. Fortunatamente è andato tutto bene. Ha funzionato ancora la formula del turismo sportivo destagionalizzato cui vogliamo continuare puntare. Sono state confermate le stesse presenze dell’anno scorso, sia maschili che femminili, anzi, erano maggiori ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche ci sono stati molti ritiri, soprattutto di pugliesi che non hanno potuto raggiungere Monopoli: sarebbe stato un’edizione record. L’anno scorso nel fine settimana delle Palme abbiamo disputato un altro torneo internazionale da tremila dollari: c’è stata una grande adesione e proprio i partecipanti ci hanno chiesto di riproporlo. Abbiamo già avanzato la domanda all’ITF. Questi eventi – conclude Muolo – sono importanti per il movimento del beach tennis del nostro circolo e della costa adriatica. Stiamo lavorando alla sua crescita con tornei mensili, d’accordo con la Federazione italiana e internazionale, avendo anche una nostra scuola guidata dal maestro Paolo Cotroneo che conta tanti iscritti, probabilmente con più corsisti in tutta la Puglia».

D.Muolo

Presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.