L’istituto “Vito Sante Longo” di Monopoli si è riconfermato al primo posto tra i sette istituti tecnici presenti nel raggio di 30 km intorno a Monopoli per gli sbocchi occupazionali in una indagine resa nota nelle ultime ore dal portale Eduscopio della Fondazione Agnelli, e pubblicata oggi dal giornale Il sole 24 ore.
“La Fondazione Agnelli – scrive il quotidiano – dà un’altra spallata al ‘passaparola’ per scegliere la scuola giusta”.
I ricercatori della Fondazione Agnelli hanno analizzato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2012/13, 2013/14 e 2014/15) in circa 7mila indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.
L’edizione 2018 è online da stamattina e si prepara a essere una guida utile per quegli studenti e famiglie, che a gennaio, dovranno scegliere la scuola da frequentare. Tra le peculiarità del portale, anche quella di valutare la capacità di istituti tecnici e professionali di preparare l’ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all’università (il 70 per cento dei diplomati presso questi istituti, infatti, non prosegue gli studi dopo la maturità, ma entra direttamente nel mondo del lavoro)
In questa ottica Il sole 24 ore si preoccupa di richiamare i dati più interessanti d’Italia: in particolare, su Monopoli e dintorni, non può sfuggirci quello che vede il “Vito Sante Longo” risultare il migliore in zona per quanto attiene gli sbocchi occupazionali.
La comparazione è stata effettuata sulla base dell’indice di occupazione, che ci dice esattamente qual è la percentuale degli occupati tra coloro che non si sono immatricolati all’università. Dunque, per valutare la capacità formativa delle scuole in termini di inserimento lavorativo dei diplomati, la ricerca è stata focalizzata sui diplomati che hanno manifestato un interesse immediato, dopo il conseguimento del diploma, per il mondo del lavoro.
Si tratta di dati oggettivi, desunti dalle Comunicazioni Obbligatorie (COB) del Ministero del Lavoro, utili a ricostruire, per ogni lavoratore dipendente, i principali eventi che ne caratterizzano la carriera lavorativa.
Indubbiamente una grande soddisfazione per l’intera comunità scolastica: questo importante risultato è frutto del buon lavoro svolto dal personale docente e non dell’istituto, favorito senz’altro dalla puntuale organizzazione delle attività di alternanza scuola lavoro, che vede i nostri studenti svolgere significative esperienze di stage e tirocini formativi nelle aziende del nostro territorio. Credo che questo risultato sia un motivo di orgoglio per l’intera comunità monopolitana.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Pietro Netti