Fermarsi e prendere del tempo per sé, per riprendere fiato, capire gli errori e rimodulare il proprio percorso di vita alla ricerca di una meta realisticamente raggiungibile: questo è il senso del time out proposto ai docenti, ai genitori e a tutti gli educatori che operano sul territorio, in occasione della giornata di studio che si è tenuta venerdì 5 ottobre 2018, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, presso i Licei “G. Galilei – M. Curie” di Monopoli.

L’evento formativo, promosso dall’ avv. Rosanna Perricci, già Assessore ai Servizi Sociali del comune di Monopoli e conclusosi alla presenza dell’arch. Ilaria Morga, attuale Assessore ai Servizi Sociali, è stato coordinato per il Polo Liceale dalla prof.ssa Anna Labruna, già più volte impegnata sul fronte delle problematiche sociali e relazionali nei gruppi giovanili.

Questo percorso ha visto impegnata l’Amministrazione Comunale di Monopoli in sinergia con la Cooperativa Sociale Itaca e con un gruppo di 14 studenti del Polo Liceale, i quali, nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro, sono entrati in diretto contatto con le realtà di maggiore disagio sociale presenti nel nostro territorio e le hanno prese in carico in qualità di “minatori di cielo”, alla ricerca di nuove speranze e futuri possibili di solidarietà e integrazione sociale.

La giornata ha visto l’intervento del Sindaco Angelo Annese che ha espresso condivisione e approvazione nei confronti del progetto già intrapreso dalla precedente amministrazione comunale e ha auspicato interventi sempre più efficaci sul territorio. Con i suoi saluti il Dirigente Scolastico, prof. Martino Cazzorla, ha manifestato grande soddisfazione per il percorso di crescita effettuato dagli studenti. Il saluto da parte degli studenti è stato invece portato da Francesco Amodio, rappresentante di Istituto degli studenti, che ha anche proposto una riflessione sul concetto di “luoghi dell’anima”.

La prof.ssa Antonella Semeraro, docente di Scienze Umane presso l’Istituto, ha introdotto l’apertura dei lavori alla presenza della dott.ssa Rosanna Santoro, coordinatrice del progetto Time out, che ha presentato il video racconto realizzato dagli studenti in Alternanza Scuola-Lavoro, guidati e coordinati dalla dott.ssa Rossella Morga per la Cooperativa Itaca e dalla prof.ssa Anna Labruna per il Polo Liceale:  si è trattato di un inno d’amore per la città, un percorso politico di riappropriazione del senso di “abitare” una città abilitante ai saperi sociali.

Efficaci e ricchi di suggestioni si sono rivelati gli interventi dei formatori che hanno preso parte alla giornata: la prof.ssa Rosangela Paparella, formatrice e già garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Puglia, ha condotto il gruppo di lavoro pomeridiano “Essere genitori oggi”, all’insegna dell’educazione ad una sana genitorialità; il maestro Cesare Moreno, insegnante e presidente dell’associazione “Maestri di strada”, ha guidato il gruppo di lavoro alla conoscenza dell’”educativa di strada” nel corso del laboratorio “Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio”; la prof.ssa Antonia Chiara Scardicchio, docente di Progettazione e Valutazione dei processi formativi presso l’Università degli Studi di Foggia, ha proposto un percorso di acquisizione di “competenze di speranza” tra creatività e resilienza nella scuola moderna.

I tre laboratori interattivi e l’intera giornata si sono rivelati una fucina di idee, proposte, nuovi punti di vista nel rapporto emozionale tra docenti e studenti, tra genitori e figli, tra cittadini e territorio, una lucida presa di coscienza del fatto che è necessario convivere con le proprie fragilità e con i propri insuccessi per essere dei buoni educatori e dei buoni cittadini; che è necessario fare i conti con il proprio disordine perché è dal caos che deriva la creatività; che è necessario abitare la propria anima per essere felici e fare buon uso delle crisi per accettarsi come esseri finiti e infiniti allo stesso tempo.

Docente Referente per la Comunicazione e l’Informazione

prof.ssa Francesca Nanna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.