In crescita penalizzata da un Persichella a mezzo servizio per un problema tendineo

Sabato 6 ottobre è cominciata l’avventura dell’AP Monopoli nel campionato di serie C Silver, esordio impegnativo sul campo dell’Invicta Brindisi. Il risultato finale vede soccombere la formazione barese con il punteggio di 74 a 62. Gara sempre in grande equilibrio caratterizzata da un primo tempo in cui il Brindisi ha mostrato più grinta ed opportunismo, con l’AP ad inseguire, risponde con Persichella e Lescot. Al giro di boa le formazioni sono sul 38 a37 per Invicta. Nel terzo quarto la formazione di coach Cazzorla scesa in campo più determinata passa in vantaggio ed allunga ma non chiude la gara subendo il ritorno di Brindisi con l’esperto ed efficace Leo (27 punti) e il play Santoro (18 punti) i giocatori chiave della gara. «Visto com’è andato l’incontro sono rammaricato perché avremmo potuto fare meglio all’esordio di stagione» esordisce coach Cazzorla a fine gara «probabilmente non abbiamo approcciato bene la gara a livello mentale dall’inizio, prestando il fianco all’opportunismo tattico degli avversari che con movimenti offensivi collaudati ed alte percentuali di tiro ci hanno costretto sin da subito ad inseguire il risultato seppur di misura. Abbiamo reagito ma non con convinzione e continuità, vanificato il vantaggio conseguito a causa di alcune scelte offensive confuse e precipitose ed una difesa distratta» conclude, «c’è il rammarico di non aver portato a casa questa vittoria, che l’Invicta ha sicuramente meritato». Nonostante il giudizio severo del coach, sul campo brindisino abbiamo visto un AP in crescita penalizzata da un Persichella a mezzo servizio per un problema tendineo, un gruppo che potrà certamente fare meglio, già a partire dalla prossima gara, la prima casalinga sabato 13 ottobre contro la Cestistica Barletta di coach Degni che ha mantenuto parte del gruppo dello scorso anno. A Menas, Rainis, Defazio, Amorese e Degni si è aggiunto lo svedese Gabriel Adersteg classe ’95 un due metri che fa della duttilità la sua caratteristica, può infatti ricoprire il ruolo di guardia e di ala vantando buone percentuali con il tiro da tre. «Siamo consci che all’esordio interno ci aspetta un duro impegno, sabato incontriamo un roster con grande propensione offensiva» commenta coach Cazzorla «ciò vuol dire avere la consapevolezza di avere di fronte giocatori che possono trafiggerti dalla lunga distanza, con un livello di energia molto elevato che sanno giocare bene sia in contropiede che a difesa schierata. Dobbiamo velocemente recuperare fiducia nei nostri mezzi, approcciando la gara in maniera superiore rispetto alla prima di campionato». Importante il fattore campo, ingresso gratuito la gara sabato tra le mura amiche dell’Ipsiam è alle 18.00.

TABELLINI:

AP: Liaci 6, Palmitessa 0, Allegretti 0, Brunetti 7, Calabretto 6, Lamanna 4, Bellantuono n.e., Persichella 13, Argento 10, Lescot 16

INVICTA BRINDISI: Ravenda 12, Rollo 0, Santoro 18, Botrugno 6, Rizzo 4, Masi 4, Pull 3, Leo 27, Albanese n.e., Simone 0.