Su proposta dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Rosanna Perricci, la Giunta Comunale di Monopoli ha deliberato di sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare (ai sensi dell’art. 71 della Costituzione e dell’art. 7 L. 352/1970) dal titolo “Introduzione dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado”

A partire da lunedì 8 ottobre anche presso il Comune di Monopoli sarà possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare per la re-introduzione dell’educazione civica come materia autonoma nelle scuole. L’iniziativa è stata promossa dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

L’ordinamento attuale, in vigore dal 2008, non garantisce infatti lo sviluppo delle competenze di Cittadinanza e Costituzione, poiché esse sono affidate in modo generico a tutti i docenti, e in particolare a quelli delle aree storico-geografica, filosofica e giuridica. La proposta di legge mira ad affidare ad una commissione ad hoc presso il MIUR il compito di individuare come modulare il monte orario e come introdurre l’insegnamento e di individuare le più adatte modalità di valutazione dell’apprendimento di questo insegnamento. L’obiettivo è trasmettere chiaramente agli studenti e alle loro famiglie il senso e l’importanza, coralmente riconosciuti, dell’essere cittadini competenti e consapevoli della loro appartenenza alla comunità.

«Abbiamo voluto aderire alla proposta di legge promossa dall’Anci sulla reintroduzione dell’educazione civica nelle scuole per diffondere anche nelle giovani generazioni il concetto di responsabilità civica. Oggi si registra uno scollamento con le istituzioni e una poca conoscenza della carta costituzionale. Per questo riteniamo la proposta di legge di iniziativa popolare un valido strumento per far scoprire i principi su cui si fonda la Repubblica Italiana al fine di aiutare i nostri ragazzi alla formazione di un senso critico. Introdurre l’educazione civica nelle scuole significa anche educare i giovani al rispetto dei luoghi in cui si vive e alle fondamentali regole del vivere comune», afferma l’Assessore Perricci.

I cittadini interessati alla sottoscrizione dovranno presentarsi all’Ufficio Segreteria Generale (responsabili dott.ssa Mariangela Ermito e sig. Francesco Petrosillo), all’Ufficio Relazioni con il Pubblico ((responsabile sig.ra Maria Mastromarco) all’Ufficio Elettorale (responsabile dott. Gianluigi Berardi) tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e il giovedì dalle ore 16 alle ore 18 con un documento di riconoscimento in corso di validità.