Compiute imprese epiche adatte a moto ben più grandi ed accessoriate

È la vittoria di Davide su Golia: quest’estate a bordo della Vespa i soci del Vespaclub Monopoli hanno compiuto imprese epiche, adatte a moto ben più grandi ed accessoriate.
È stato un Agosto molto caldo per il Club Monopolitano, che oltre i consueti raduni nella nostra regione, ha preso parte ad eventi nazionali e raduni di caratura internazionale.
I soci Mino Trisolini e Giovanna Passiatore, con altri 600 partecipanti, hanno preso parte al raduno nazionale di tre giorni “Roma Caput Vespa”, un’occasione unica per girare all’ombra dei grandi monumenti di Roma: è stata colta l’occasione per donare una Vespa 50R del ’71 al Papa durante la messa domenicale in piazza San Pietro.
Giro internazionale invece per Valerio Naracci e la sua compagna Mariarita Dipalma che, con il loro specialino giallo non modificato, hanno percorso 400 km in cinque giorni tra Grecia e Albania.
Infine altra epica impresa per il socio Dario Mastronardi, che con il suo Px 150 ha percorso in 10 giorni quasi 4.000 km partendo da Monopoli, e partecipando al raduno di Sedico (Belluno) e poi facendo tappa a Lubiana, Vienna e Monaco di Baviera, dove ha avuto modo di incontrare i presidenti dei vari vespa club locali.
“Le imprese dei nostri Soci ci fanno capire come la Vespa non sia solo un mezzo storico e statico – ha dichiarato il Presidente Massimo Giagulli – ma un modo nuovo ed alternativo per conoscere il territorio dentro e fuori i confini della nostra bella Italia”. I soci restano a disposizione di tutti gli appassionati delle due ruote per consigli e supporto: Vi aspettiamo!