Il Sindaco Annese ha illustrato in Consiglio Comunale le Linee Programmatiche di mandato

Si dividono in sette punti “ben precisi” 

In occasione dell’aggiornamento di Consiglio Comunale di oggi (8 agosto 2018) che si sta celebrando nella Sala Consiliare “Ignazio Perricci” a Palazzo di Città per la presentazione, discussione e approvazione delle Linee Programmatiche di mandato, il Sindaco Angelo Annese ha riassunto i sette punti “ben precisi” che fanno riferimento al programma elettorale definito “circolare” perché si era, sin da subito, pensato che la città dovesse crescere in modo omogeneo, in cui si dividono: territorio, politiche sociali, ambientali e per la salute pubblica, per la sicurezza pubblica, sviluppo turistico-culturale, sviluppo economico, produttivo e delle politiche del lavoro e, sviluppo dello sport e del benessere sociale.

In particolare, il Primo Cittadino ha sottolineato che per quanto riguarda lo:

1. sviluppo territoriale si porrà attenzione al futuro dell’ambito P1, ma soprattutto del Capitolo che “deve tornare ad essere un ulteriore volano” e delle contrade “che non abbiamo mai dimenticato e che abbiamo sempre sostenuto e continueremo a sostenere. Quest’amministrazione darà via ad un processo importante della metanizzazione dell’agro”, alla riqualificazione degli immobili comunali (tra cui Palazzo Martinelli di cui c’è una progettazione da 3 milioni di euro per la nascita di un museo del mare e di Palazzo San Leonardo) e, al ripascimento delle calette (tra cui Portavecchia), continuando a trovare finanziamenti e giuste destinazioni;

2. sviluppo delle Politiche Sociali, oltre alla necessità di fronteggiare l’emergenza abitativa cercando di dare anche la possibilità di trovare case in affitto, si intendono avviare degli infopoint sociali che facciano da interfaccia tra i cittadini e l’Amministrazione Comunale (in particolar modo di quelli residenti del territorio extraurbano e del centro storico che troverebbero difficoltà nel comunicare i propri disagi), portare avanti il progetto H-Monopoli ovvero l’abbattimento delle barriere architettoniche con l’ausilio delle associazioni del terzo settore e, dare maggiore sostegno alle famiglie bisognose attraverso convenzioni mediche per avere un canale preferenziale e con associazioni sportive;

3. sviluppo delle politiche ambientali e per la salute pubblica si intende continuare il processo di monitoraggio ambientale già iniziato e far si che Monopoli possa diventare un laboratorio di analisi ambientale anche in materia oncologica, oltre che sollecitare le istituzioni sul problema Xylella che vede Monopoli essere nella zona cuscinetto, credere nello spostamento del depuratore da mare a monte: “nei primi di settembre ci siamo dati appuntamento con il Sindaco di Polignano per firmare un protocollo di intesa” e, far sì che il “San Giacomo” non sia trascurato e che si abbia un piano di mobilità del traffico per risolvere la situazione viabilità;

4. sviluppo di politiche per la sicurezza pubblica si punta a creare una task force tra le forze dell’ordine e a garantire una Monopoli sicura attraverso l’implementazione della videosorveglianza nei luoghi “caldi” della città, oltre che di portarvi un distaccamento dei Vigili del Fuoco;

5. sviluppo turistico-culturale si punta a far sì che il territorio della Costa dei Trulli sia conosciuto in tutta Italia, che l’imposta di soggiorno continui ad essere utilizzata per dotare la città di servizi turistici, che ci sia una rivalorizzazione della via Traiana e una pista ciclabile che colleghi Monopoli al Capitolo in un’ottica di delocalizzazione e destagionalizzazione;

6. sviluppo economico, produttivo e delle politiche del lavoro si porti avanti il progetto “Imprese eccellenti” per costruire un confronto diretto e continuo da cui attingere idee da chi vive le esigenze di determinati settori;

7. sviluppo dello sport e del benessere sociale si offrirà alle famiglie bisognose la possibilità di praticare attività fisica, si intende istituire una consulta sportiva e, a trovare immobili da valorizzare: “entro i primi mesi del nuovo anno, Monopoli potrà vedere la cantierizzazione del Palazzo dello Sport in via Pesce – ha spiegato infatti Annese, aggiungendo – e stiamo lavorando e dobbiamo lavorare affinché il Palazzetto dello Sport di via Procaccia possa avere una nuova identità”.