Uno dei fondatori del birrificio, Domenico Spada, ospite dell’Enoteca Il Tralcio

Questa volta è stata una birra artigianale dauna, la “O-Grainbeer”, ieri sera in degustazione didattica con piccoli assaggi gastronomici presso l’accogliente Enoteca “Il Tralcio” di Monopoli, dove Domenico Spada (uno dei fondatori del birrificio) ha sapientemente illustrato ai numerosi presenti  le differenze tra una birra artigianale ed una industriale e, le caratteristiche organolettiche di ben tre tipologie di birre, proposte in ordine crescente di grado alcolico: la Pink Piper, la D’oro e a’ Rosc.

La coltivazione della vite, antichissima nel bacino del Mediterraneo, non poteva trovare ambiente migliore in tutto il Mezzogiorno ed in particolare in Puglia. In questo contesto, la Capitanata è senza dubbio tra le zone vitivinicole eccellenti – spiega Pierluigi Pipoli de “Il Tralcio” – L’influenza ed i contatti con tutte le popolazioni in transito nell’antica Daunia, hanno fatto si che dall’epoca romana a quella sveva, e così fino ai nostri giorni, la viticoltura e l’enologia abbiano rafforzato i legami con il territorio, resistendo a calamità, cambiamento di mode e gusti, grazie anche alla naturale azione di difesa insita nelle tradizioni agricole e popolari della nostra provincia. Da un po’ di anni a questa parte, la cultura birraia sta invadendo molto velocemente la Puglia, ma soprattutto la capitanata. Qui nel 2009 nasce la O-GRAINBEER frutto della passione e dedizione per la birra artigianale“.

Un’avventura iniziata un po’ per caso ed un po’ per passione, ma che man mano ha fatto sì che si decidesse, dopo vari anni di cotte sperimentali fatte in casa sempre riuscite alla perfezione, di intraprendere questa strada di successi.

Mentre la Pink Piper (gradazione alcolica 5,2%) è una birra chiara dal colore dorato leggermente opalescente, dovuto ai cereali non maltati adoperati nel brassaggio (in particolare è stato adoperato il grano duro “Senatore Cappelli” tipico della capitanata) che, per il suo bouquet vario e speziato (grazie anche all’aggiunta del pepe rosa e delle scorze d’arancio prodotte con gli agrumi del Gargano), si abbina molto bene ad insalata di mare, verdure pastellate, insalate di riso, arancini di riso, la D’oro (gradazione alcolica 5,5%) che è sempre una birra chiara dal colore dorato che deve il suo caratteristico bouquet di profumi vario e speziato ad un buon bilanciamento di malti e luppoli, si abbina molto bene ad antipasti, primi a base di pesce in bianco e zuppe a base di verdure.

A’ Rosc (gradazione alcolica 6%), invece, birra ambrata dai riflessi ramati e abbondante schiuma cremosa con il suo caratteristico aroma di caramello con leggere note fruttate (che nasce da una complessa fusione di malti e luppoli, dosati per avere una birra ben bilanciata e non aggressiva) è perfetta per accompagnare portate di carne grigliata, bruschette e salumi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.