Raccolta differenziata, “porta a porta” anche nella zona 1b ed é polemica

Bastano le attrezzature dei condomini di una sola palazzina di via Togliatti per occupare il marciaiedi

Da ieri, il nuovo servizio di raccolta differenziata “porta a porta” si è esteso alla zona 1b (zona tra via Togliatti, via Fracanzano e via Canonico del Drago), suscitando non poche polemiche. I condomini di una sola palazzina di via Togliatti hanno dimostrato che bastano le loro attrezzature per occupare il marciapiedi ed impedire ai passanti di utilizzarlo.

Un’alternativa potrebbero essere le isole ecologiche?

Come constatato dagli stessi cittadini, dalla fase sperimentale è infatti emerso che, oltre ad essere ingestibile avere differenti contenitori in abitazioni di ridotte dimensioni (specialmente nel centro storico), far “sparire” i cassonetti stradali e non aumentare il numero di cestini gettacarte induce chi è abituato con il take away (servizio d’asporto) ad abbandonare incivilmente i rifiuti, ma non solo. In taluni casi, dove il servizio è già partito, chi si rifiuta di fare la raccolta differenziata va a conferire i propri rifiuti altrove nell’indifferenziato, andando ad aumentare il carico di rifiuti in altre zone della città dove conseguentemente si assiste a cassonetti stradali talvolta straripanti e maleodoranti.

Tuttavia, chiudendo questa breve digressione, il nuovo servizio interessa le seguenti vie: Via Orazio Fiume, via Palmiro Togliatti, via Alcide De Gasperi, via Canonico del Drago, via Costantino da Monopoli, via Angelo Mengano, via Ludovico Pepe, via Gregorio Munno, via Gabriele Pepe, viale delle Rimembranze (dal civico 15 al civico 33 e dal civico 32 al civico 70), via Ferdinando Palasciano, via Finamore Pepe (da 41 a 71), via Francazano (da 2 a 10) e via Vittorio Veneto (da 28 a 60 e da 61 a 107).

Il primo materiale ad essere conferito con il nuovo metodo sarà: l’organico per le utenze domestiche; e l’organico e il cartone per le utenze commerciali.

Quotidianamente, secondo il calendario consegnato ad ogni utenza, i cittadini e gli esercenti delle zone coinvolte dovranno esporre le attrezzature, di diverso colore a seconda del materiale differenziato, all’esterno delle abitazioni o condomìni entro le ore 6:00, a partire dalle ore 20:00 del giorno precedente (per le attività commerciali a partire dall’orario di chiusura serale del giorno precedente). Con il nuovo sistema di raccolta ogni cittadino diventa responsabile dei propri rifiuti.

Il progetto è denominato “Invertiamo la rotta! parte la differenziata porta a porta” ed è promosso dal Comune di Monopoli in collaborazione con l’Ecologia Falzarano. Per saperne di più sul nuovo servizio è possibile contattare il Numero verde 800.62.98.71.