La premiazione dei vincitori della nona edizione del CERTAMEN LATINUM MONOPOLITANUM

Venerdì scorso presso Biblioteca Comunale di Monopoli “Prospero Rendella” sono stati premiati gli studenti in gara di traduzione dal latino per la nona edizione del Certamen Latinum Monopolitanum promosso dal Polo Liceale “Galileo Galilei” di Monopoli.
Ha tenuto la prolusione introduttiva il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di San Marino, prof. Corrado Petrocelli, già Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari. Partendo da una riflessione sul sistema di valori caratterizzante il mondo romano, ha ribadito da un lato l’opportunità di un approccio alla classicità rispettoso della distanza storica tra noi e gli antichi, dall’altro il senso e la validità ancora e anzi tanto più oggi di questo genere di studi.
La Commissione giudicatrice, nelle persone del Presidente prof. Giuseppe Ostuni, docente di Materie letterarie, Latino e Greco, e dei professori Michele Iacovazzi e Ivana Comino, entrambi docenti di Materie letterarie e Latino rispettivamente presso gli IISS  “Leonardo Da Vinci” di Fasano e “Majorana” di Mola di Bari, ha stabilito i seguenti primi tre studenti classificati:
al 1° posto, Alessandra Sabatelli, classe V Indirizzo Classico dell’IISS “G. Galilei” di Monopoli (euro 500 messi a disposizione dal Polo Liceale “G. Galilei di Monopoli);
al 2° posto, Elvira Trisciuzzi, classe V Indirizzo Classico dell’IISS “ Leonardo Da Vinci” di Fasano (euro 400 messi a disposizione dall’Azienda Fratelli Lapietra di Monopoli);
al 3° classificato, Lorenzo De Giorgi, classe IV Indirizzo Classico del L. Cl. “G. Galilei” di Nardò (euro 300 messi a disposizione dall’Univeristà del Tempo Libero “San Francesco da Paola” di Monopoli).
Una menzione speciale per il commento è stata assegnata ad Alice Ostuni, classe V Indirizzo Classico IISS “G. Galilei” Monopoli. La Commissione ha ritenuto altresì opportuno segnalare i nomi dei sei quarti classificati, che si sono particolarmente distinti per la correttezza morfosintattica e la precisione lessicale della traduzione resa: Allegra Licci e Leonardo Ciaccia della V del Liceo Classico “G. Galilei” di Monopoli, Rosachiara e Francesca Aloisa Monopoli e Marco De Carolis della classe V del Liceo Classico “Da Vinci” di Fasano, Iacopo Vito Susca, alunno di IV anno proveniente da Laterza.
A latere del Certamen vero e proprio, la sezione del Lions Club di Monopoli ha generosamente offerto, solo per gli studenti del Polo Liceale di Monopoli, in quanto proponente del progetto, un viaggio-studio di tre settimane in Turchia che è stato assegnato a Sara Altamura, frequentante la classe IVA del Liceo Classico.
La studentessa prima classificata potrà concorrere alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche che si disputeranno a Pavia dall’8 all’11 maggio 2018.
Il Certamen è stato anche occasione per gli incontri di letteratura classica che hanno qualificato l’indirizzo del Liceo Classico e il rapporto con la cultura e il mondo antico, quest’anno con due illustri relatori, il prof. Paolo Fedeli, Docente Emerito di Lingua e Letteratura Latina presso l’Università degli Studi di Bari e Accademico Nazionale dei Lincei, che è intervenuto sul tema Dei, uomini e fato nell’Eneide virgiliana, e il prof. Mario Lentano, Docente di Lingua e Letteratura Latina presso l’Università degli Studi di Siena, che ha presentato Nel nome del padre. Rapporti e conflitti nella famiglia romana.
La prova del concorso si è tenuta il 7 marzo 2018, alle ore 15.00; i concorrenti si sono misurati su un brano di Cicerone tratto dal “Cato Maior De Senectute” sul tema della virtù che permane anche nell’uomo anziano. Un brano sintatticamente agevole, soprattutto dal punto di vista lessicale e di cui, oltre a fornire la versione in lingua italiana, gli studenti hanno dovuto produrre anche un commento contenutistico, linguistico e retorico-formale che mettesse in luce le loro abilità esegetiche del testo antico.
Il Certamen fruisce del patrocinio dell’Università degli Studi di Foggia, della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del Comune di Monopoli. Il suo scopo è ribadire la centralità della cultura classica, alimentare nei giovani la riflessione sull’attualità del pensiero latino ed evidenziare temi che hanno rappresentato e rappresentano momenti importanti nella formazione della coscienza del cittadino.