Controlli a tappeto dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli

I Carabinieri della Compagnia di Monopoli, ieri sera, coadiuvati dal 6^ nucleo elicotteristi di Bari e da unità cinofili di Modugno (BA), hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio in tutta l’area del sud barese, finalizzato alla repressione dei reati in genere e al controllo della movida. Le pattuglie dei Carabinieri hanno proceduto a controlli a tappeto nei principali quartieri interessati da fenomeni criminali, registrando, alla fine, oltre 90 persone identificate, 5 perquisizioni veicolari e personali, 25 contravvenzioni al codice della strada, controllati inoltre ben 133 soggetti fra arrestati domiciliari e sorvegliati speciali e segnalati 17 consumatori di stupefacente all’ U.T.G. – Prefettura di Bari, per un totale di 60 grammi di hashish, 30 di marijuana ed una dose di cocaina sequestrati.

Durante il servizio è stata denunciata a piede libero una casalinga di Monopoli 54enne, la quale era riuscita a manomettere il contatore di casa e pertanto truffava  l’ENEL da oltre un anno; la donna infatti otteneva sistematicamente una riduzione della bolletta dell’80%, con un danno di circa 11.000 Euro per le casse dell’azienda elettrica.

In Mola di Bari (BA) invece  è stata arrestata una coppia di conviventi, una 18enne ed un 22enne, nonché il fratello del ragazzo, tutti della zona, i quali in pieno centro storico avevano organizzato all’interno di un garage abusivo una “piazza di spaccio”. I tre sono stati  sorpresi proprio mentre confezionavano dosi di stupefacenti da destinare agli acquirenti del luogo. Nel corso della perquisizione, i militari hanno sequestrato complessivamente 24 grammi di hashish e 55 di marijuana, parte dei quali erano stati nascosti nella carrozzina in cui dormiva la figlia neonata della coppia, oltre a numerosi bilancini di precisione, circa 250 euro in contanti e materiale vario per il confezionamento. I tre, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa della direttissima, prevista nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.