Ponte Lama Pagano, i lavori si concluderanno

L’Assessore Lacatena rassicura il Comitato di quartiere 

«Capisco lo sfogo del presidente del Comitato ma ai residenti di via Cosimo Turi chiedo di pazientare ancora un altro po’. Purtroppo, prima che il ponte sia reso fruibile, occorre che sia completata la variante per la realizzazione di alcuni muretti a secco. Un intervento non solo di abbellimento ma anche funzionale. In ogni caso, questa mattina (giovedì) abbiamo eseguito un sopralluogo e già da domani, tempo permettendo, riprenderanno come previsto i lavori. Vorrei rassicurare tutti che nonostante le elezioni comunali siano vicine, siamo sempre concentrati sull’attività amministrativa che resta separata da quella politica». Ad affermarlo è l’Assessore alla Pianificazione Integrata del Territorio e Demanio Stefano Lacatena in merito alle lamentele giunte dai residenti circa l’allungarsi dei tempi di consegna.

I lavori per il “Ponte ciclo-pedonale su lama Pagano”, partiti lo scorso 18 settembre, sono eseguiti dall’impresa Universal export srl di Fasano che si è aggiudicata l’appalto per un importo contrattuale di € 82.645,60 (oltre Iva). L’opera è integralmente finanziata dalla Regione Puglia, attraverso un finanziamento integrativo nell’ambito del Programma PIRP, a valere sugli accantonamenti operati per maggiori oneri disposti dalla Legge n. 179/92 -1 e 2 biennio (fondi ex Gescal).

«Tutti siamo consapevoli dell’importanza di quell’opera per un quartiere che altrimenti risulta isolato dal resto della città, ma occorre attendere ancora un po’ affinché siano completate le ultime opere. È stato un lungo percorso, non facile, durato anni e non ci si può arrendere all’ultimo miglio. Ce la stiamo mettendo tutta per risolvere questo ultimo intoppo burocratico nel più breve tempo possibile. Nel frattempo, facendo nostre le preoccupazioni di alcuni residenti, stiamo pensando di installare alcuni dissasuori che impediscano il passaggio delle city car», afferma Lacatena.