Il progetto di una velostazione candidato a finanziamento

Via libera della Giunta Comunale al progetto definitivo

Nella seduta del 14 febbraio 2018 la Giunta Comunale, su proposta dell’Assessore ai Lavori Pubblici Angelo Annese ha deliberato di candidare il Comune di Monopoli all’Avviso Pubblico di selezione di “Interventi per la realizzazione di velostazioni all’interno o in prossimità di stazioni ferroviarie” (POR Puglia FESR 2014-2020 – Asse IV – Azione 4.4 “Interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane”) il progetto definitivo dell’intervento di realizzazione di una velostazione nell’area dismessa della stazione ferroviaria di Monopoli denominata “Ciclofucina Città di Monopoli”, dell’importo complessivo di € 565.000.

L’intervento si inserisce nell’ambito delle iniziative attuate dalla Città di Monopoli in tema di mobilità sostenibile e miglioramento della qualità dell’aria, per disincentivare l’utilizzo delle auto incrementando quello delle biciclette. È previsto sull’area ferroviaria dismessa nei pressi della stazione ferroviaria (compresa tra il binario 1 della Stazione ferroviaria, il piazzale della Stazione, via Fracanzano e via Canonico del Drago) la cui acquisizione da parte del Comune di Monopoli è in corso di definizione con la società Ferrovie dello Stato.

La proposta progettuale prevede un insieme di interventi come la realizzazione di una struttura modulare (velostazione) in grado di crescere nel tempo e destinata a deposito custodito di biciclette, la riqualificazione e la rifunzionalizzazione dei fabbricati esistenti da destinare a servizi di supporto alla velostazione e una ciclofficina per la riparazione e la vendita di bici, accessori e pezzi di ricambio.

Il progetto prevede la riqualificazione dell’area di pertinenza alla velostazione e dei fabbricati insistenti sull’area, da destinare a servizi di supporto alla velostazione. Si ipotizza la realizzazione di laboratori di progettazione e la realizzazione bici e accessori conattività di noleggio bici di cortesia e noleggio, manutenzione e ricarica di ausili elettrici per la mobilità turistica o quotidiana di persone disabili. Previsto anche un punto informativo e di accoglienza turistica con accesso diretto dalla piattaforma del primo binario, un servizio docce e deposito bagagli, servizi di trasporto mediante cargo-bike a pedalata assistita, consegna merci, un servizio di accompagnamento anziani e turisti, un servizio bike sharing e attività varie.

L’intervento consentirebbe la riqualificazione e la valorizzazione dell’intero quartiere e di una porzione importante della città, in quanto si presterebbe ad ospitare una serie di attività economiche, sociali, culturali, con positivi riflessi sull’occupazione giovanile e sullo sviluppo di nuove attività imprenditoriali. La struttura, inoltre, si trova a soli 200 metri dal Conservatorio di Musica e a soli 150 metri dal nuovo Teatro Auditorium.

La zona diverrà, quindi, polo di attrazione culturale per la città e per un ampio territorio: risulterà, quindi, strategico implementare nelle immediate vicinanze un’ampia serie di servizi innovativi e sostenibili per la mobilità e collocati all’interno degli edifici in disuso, che saranno il fulcro delle attività della velostazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.