Persona disabile “aggredisce” un ausiliario della Gestopark

Era stato multato perchè pare che il contrassegno non fosse visibile nella parte in cui è riportato il numero di concessione e la data di scadenza

Una multa per non aver esposto il contrassegno disabili in maniera visibile nella parte in cui è riportato il numero di concessione e la data di scadenza è stata oggetto del diverbio scaturito, nella giornata di ieri, lungo la centralissima via Marsala tra una persona disabile, che aveva parcheggiato la propria autovettura nelle aree a parcometro (delimitate dalle cosiddette strisce blu) ed un ausiliario della Gestopark.

Dopo aver trovato la multa sul parabrezza (annullabile seduta stante, mostrando il relativo contrassegno all’ausiliario o recandosi direttamente presso gli uffici di via Colonnello Camicia) –  considerandosi ingiustamente multato – avrebbe chiesto spiegazioni all’ausiliario, riconoscendolo nella stessa persona che, una ventina di giorni prima, pare l’avesse nuovamente multato per la stessa ragione.

L’alterco sarebbe così degenerato, determinando l’intervento dei Carabinieri; mentre l’ausiliario policontuso avrebbe ricevuto una prognosi di sette giorni, la persona disabile (titolare di contrassegno) avrebbe invece avuto un microdistacco del 3° malleolo con una prognosi di trenta giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.