Il report delle statistiche ed il resoconto dell’anno 2017

In occasione della solennità di San Sebastiano Martire (Patrono dei Vigili Urbani), come ogni anno, la Polizia Locale di Monopoli ha celebrato la festa del Corpo.

La Santa Messa presso la Parrocchia SS Trinità in San Francesco da Paola, questa mattina, è stata celebrata dal parroco Padre Miki Mangialardi che ha invitato i presenti ad essere “sempre scudo per i più deboli per i più indigenti, e i vostri occhio sia legato al vostro cuore ai vostri occhi

, alla presenza di autorità civili e militari.

Al termine della funzione religiosa, dopo l’Inno a San Sebastiano intonato dal coro “In concordia animi” diretto dal M° Rosa Todisco, è stata data lettura della Preghiera del Vigile Urbano e della relazione annuale del Corpo di Polizia Locale da parte del Comandante dott. Michele Cassano, che ha tracciato un sommario bilancio delle attività svolte nel corso del 2017, ringraziando tutti i suoi collaboratori; sono intervenuti il Consigliere Comunale con delega alla Formazione e Personale, Polizia Municipale e Contezioso Massimo Mastronardi ed il Sindaco Emilio Romani che ha colto l’occasione per ringraziare tutto il Corpo di Polizia Locale,il Comandante, il Cerimoniere Ispettore Superiore Michele Lafronza e, di ricordare il compianto Sindaco Paolo Antonio Leoci.

In chiusura, prima della foto di gruppo di rito, sono stati consegnati delle note di merito agli agenti di Polizia Locale che si sono contraddistinti:

  • al Comm. Capo Vito Antonio BRUNO e all’Isp. Sup. Oronzo Arvizzigno per l’attività svolta nel corso dello svolgimento del servizio “unitamente ad altro collega, rinveniva sull’arenile della costa monopolitana, cinque kg. di marijuana secca, abbandonata da ignoti”;
  • all’Ispettore Superiore Michele Lafronza, Sovrintendente Capo Marco Borgo per l’attività svolta nel corso dello svolgimento del servizio ”per la prontezza di spirito di iniziativa, senso del dovere dimostrato, e sprezzante del
    pericolo, unitamente ad altro collega, soccorreva il conducente di un’autovettura, rimasto ustionato su varie parti del corpo a seguito di esplosione del radiatore, procedendo ad ridurre la gravità delle ustioni versando sullo stesso alcuni secchi d’acqua, prestando le prime cure, in attesa dell’arrivo del personale del 118 che trasportava lo stesso presso il centro ustioni di Bari”;
  • al Sovrintendente Capo Paolo Storlini, Assistente Giovanni Ruggiero per l’attività svolta nel corso dello svolgimento del servizio “unitamente ad altro collega, intimava l’alt ad un motoveicolo, che non si fermava. Dopo breve inseguimento, si accertava che il veicolo risultava oggetto di furto ai danni dell’amministrazione delle Poste Italiane. Pertanto si procedeva all’arresto del conducente in semi flagranza di reato”;
  • all’Ispettore Superiore Michele Lafronza, Sovrintendente Capo Marco Borgo, Sovrintendente Capo Paolo Storlini e agente Vito Fiume per l’attività svolta nel corso dello svolgimento del servizio “unitamente ad altri colleghi, veniva informato via radio di un incendio sviluppatosi in una abitazione di via Arenazza. Giunto sul posto ed appreso che su uno dei balconi retrostante l’edificio, si trovavano due persone e un cane, nonostante l’incendio in atto non esitava a raggiungerle e a condurle all’esterno. Con il suo apprezzabile sangue freddo e spirito di iniziativa evitava le ben più gravi conseguenze che l’evento avrebbe potuto causare”.
  • al M° Rosa Todisco e al Coro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.