Ottenuto un finanziamento per la sopraelevazione del “S. Camillo”

Sul nuovo ospedale, Montanaro è parso fiducioso: “se continueremo così nell’arco di mille giorni avremo un ospedale da 299 posti letto”

In occasione di un’iniziativa organizzata dal Centro di Salute Mentale Area 5 presso l’Hospice “S. Camillo”, il Direttore Generale ASL Bari Vito Montanaro è stato a Monopoli e ne ha approfittato per tracciare un sommario bilancio dell’attività svolta in questo triennio che sta per volgere al termine.

Fermo restando che la volontà è quella di “porre in essere quelle che sono le azioni strategiche, frutto di quello che abbiamo studiato in questi tre anni, con la Salute Mentale abbiamo iniziato già da qualche mese: abbiamo molto creduto nel progetto dell’area di riferimento in cui ricade Monopoli tanto da consentire la trasformazione di tutti gli psichiatri assunti a tempo determinato in psichiatri assunti a tempo indeterminato e abbiamo anche voluto fortemente che questo gruppo di professionisti, che mette in piedi progetti che coinvolgono artisti in differenti forme, fosse integrato perché è fondamentale investire nel territorio e nella cronicità con qualsiasi forma di attenzione”.

Nel frattempo, tuttavia, sono stati chiesti ed ottenuti 94 milioni di euro di finanziamenti FESR 2014-2020: “uno di questi è legato alla sopraelevazione ed alla ristrutturazione di vasche non ancora ristrutturate. Il 9 novembre scorso ne è stata data certezza. Sottoscriveremo il disciplinare con la Regione e bandiremo le gare per completare struttura e rendere più fruibili anche sotto l’aspetto del layout, strutture che non sono proprio il bello della vista per una vivibilità strutturale”.

Per quanto concerne invece il nuovo ospedale “Monopoli-Fasano”, mercoledì 6 dicembre 2017 si è conclusa la procedura di aggiudicazione provvisoria della gara: “manca qualche giorno per i dettagli tecnici e poi si provvederà alla posa della prima pietra. “Se continueremo così – ha commentato Montanaro – nell’arco di mille giorni avremo un ospedale da 299 posti letto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.