Flavio BOLTRO 4et in concerto a Monopoli

Si inaugura la 38^ stagione concertistica degli “Amici della Musica”

La 38^ stagione concertistica degli “Amici della Musica-O.Fiume” di Monopoli si inaugura martedì 17 ottobre alle ore 21,00 nel cinema Vittoria di Monopoli con un concerto-evento che vedrà la presenza del quartetto di Flavio Boltro in un omaggio a Michel Petrucciani con il quale Boltro ha suonato per diversi anni.

Flavio BOLTRO plays Michel Petrucciani

Flavio BOLTRO tromba

Andrea POZZA piano

Paolo GHETTI basso

Manhu ROCHE batteria

La mia collaborazione nel sestetto di M. Petrucciani è durata sei anni. È stata un’esperienza importante per la mia carriera. Il rispetto, l’amicizia e l’ammirazione che provavo per Michel, hanno fatto nascere in me il desiderio di creare un quartetto, per ricordare e mantenere vivo il senso melodico, la poesia e l’energia compositiva del maestro. Del repertorio fanno parte anche due mie composizioni: First Smile e Salina. Non poteva mancare Take the Train, che suonavamo spesso come bis con il sestetto.

Flavio Boltro

Flavio BOLTRO è nato a Torino in Italia il 05/05/1961. Il padre è trombettista e appassionato di jazz mentre la madre é maestra. Immerso nel jazz fin dalla più tenera età, a nove anni inizia a suonare la tromba, seguito dal padre, a tredici anni si iscrive al conservatorio nazionale G. Verdi a Torino, dove studia con Carlo Arfinengo (prima tromba dell’orchestra sinfonica di Torino) il quale lo seguirà per prepararlo all’esame di ammissione al conservatorio che frequenterà per sette anni. Periodo Italiano – All’età di venticinque anni entra a far parte di una formazione, nota come Lingomania, con Maurizio Giammarco al sax, Umberto Fiorentino alla chitarra, Roberto Gatto alla batteria e Furio Di Castri al basso, che si aggiudicherà per due volte consecutive il premio per il miglior disco e miglior gruppo dell’anno. Più o meno nello stesso periodo risale la collaborazione con Steve Grossman, con il quale si esibisce in club e festival internazionali in quintetto con Cedar Walton, Billy Higgins e David Williams alla sezione ritmica, ma anche con Clifford Giordan e Jimmy Coob. Altra determinante e originale formazione per il suo percorso musicale é il trio con Manhu Roche e Furio Di Castri, poi in seguito trasformatosi in quartetto con Joe Lovano. Nel 1988 si esibisce al festival di Ivrea e al Jazz Club Capolinea di Milano con il grande Freddie Hubbard, quintetto a due trombe. Nel 1984 viene eletto “ miglior talento” dell’anno dalla rivista Musica Jazz e l’anno successivo miglior musicista dell’anno.

Periodo Francese – Nei primi anni novanta, forma un quartetto con Antonio Faró al piano, Manhu Roche alla batteria e Paolino Dalla Porta al basso e si esibisce al Festival di Calvi in Corsica, dove viene notato dal compositore e arrangiatore Laurent Cugny. Nel 1993 Cugny sceglie Boltro e Di Battista come solisti dell’O.N.J, Orchestra Nazionale di Jazz di Parigi. Dopo questa esperienza durata tre anni, entrerà nel sestetto di Michel Petrucciani e ne farà parte fino al 1999, l’anno della morte del mitico Petrucciani. Nel 1997 con Stefano Di Battista formano un quintetto con Eric Legnini al piano, Benjamin Henocq alla batteria e Rosario Bonaccorso al basso. Nel 2000 inizia una collaborazione nel quintetto di Michel Portal, e resterà fino al 2005. Nel 2003, Flavio Boltro forma un quartetto con Eric Legnini, Remi Vignolo e Franck Aghulon. Registra l’album 40 gradi per Blue Note Record. Nel 2003, partecipa al trio AIR Con Giovanni Mirabassi al piano e Glenn Ferris al trombone. L’album AIR importa il premio come miglior disco internazionale dell’anno. Nel 2007 il cantante popolare italiano Gino Paoli realizza un sogno: formare un gruppo con musicisti di jazz e nasce un quintetto con Flavio Boltro, Roberto Gatto, Danilo Rea e Rosario Bonaccorso e Paoli alla voce. Il gruppo registra due album Milestone per Blue Note e nel 2007 un incontro in jazz, etichetta Parco Della Musica. Nel 2011 l’etichetta ACT Music propone a Flavio Boltro di registrare grandi arie d’opera italiana in duo con il pianista Danilo Rea, avendo entrambi una solida preparazione classica. L’album verrà registrato in un giorno (registrazione live) a Schloss Elmau. Il duo si produce oggi nei teatri europei e in Asia (Giappone, Cina e Corea del Sud). Alla ricerca dello spirito degli straordinari anni 1960, omaggiando il trombettista Lee Morgan, Boltro monta un nuovo quintetto nel 2012: Joyful, un quintetto All Star, composto da Rosario Giuliani al sax, Pietro Lussu al piano, André Ceccarelli alla batteria e Darryl Hall al basso. Ospite alla voce Alex Ligertwood cantante di Carlos Santana negli anni 1970. Nel 2008 forma un quartetto italiano con Giovanni Mazzarino al piano, Marco Micheli basso e Francesco Sotgiu alla batteria. Attualmente si produce, in attesa di registrare l’album, con il suo BBB trio, con Mauro Battisti al basso e Mattia Barbieri alla batteria. In ricordo del grande Petrucciani Flavio Boltro quartet “Play Petrucciani” Andrea Pozza al piano Paolo Ghetti Al basso e Manhu Roche alla batteria. In un’intervista fatta a Wynton Marsalis su “ Don Beat” nel novembre del 1998, Marsalis designa Boltro come uno dei migliori trombettisti della scena jazz mondiale insieme a: Terence Blanchaed, Wallace Roney, Nicholas Payton, Marcu Ptintup, Roy Hargrove, Tom Harrell.

Il concerto, avrà luogo martedì 17 ottobre p.v. nel cinema Vittoria in via Rattazzi, 98

INGRESSI Posto unico €. 12,00

Ridotto per i soci dell’ass.ne “Amici della Musica-O.Fiume”, gli studenti fino a 18 anni ed i gruppi famiglia: €. 10,00

Porta ore 20,30 – Sipario ore 21,00

Per informazioni.

ArtesuonoPz. S.Antonio 34 MonopoliTel./Fax 080 9372978

Associazione Amici della Musica “Orazio Fiume”Tel. 368.3718174 – Fax 080 2142402

www.amicimusicamonopoli.com[email protected]

Biglietti Online

www.amicimusicamonopoli.com

(Visa-Mastercard e prepagate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.