L’AP Monopoli chiude in bellezza la stagione

Vittoria contro la New Basket Lecce

Si è conclusa con una vittoria contro la New Basket Lecce la stagione sportiva dell’AP Monopoli. Quest’ultima giornata di campionato è stata decisiva per sancire alcuni verdetti nel girone A di promozione, dietro alla Lupa Lecce, matematicamente promossa, conquista il secondo posto Corato. Nel girone B gara di spareggio tra Murgia e Anspi S. Rita Taranto, disputata a Santeramo e vinta dai locali per 7 punti, vittoria e differenza canestri determinante a sancire la promozione in serie C silver di Murgia Santeramo costringendo Anspi Taranto alla seconda piazza per una nuova sfida contro Corato necessaria a stabilire le priorità di un eventuale ripescaggio.

L’AP Monopoli disputa il platonico incontro a Lecce confermandosi nella terza posizione in classifica. A Lecce la formazione monopolitana è scesa in campo in formazione rimaneggiata, “l’ennesima”, assenti Roberto Cipulli e capitan Tony Allegretti, Roberto Rollo convalescente iscritto a referto solo per onor di firma, ma non ha giocato, la squadra si è affidata all’esperienza di Persichella, Brunetti e Marseglia supportati dai giovani Feruglio, Palmitessa, Gioiello e Giorgio. In panchina anche Giuseppe Di Palma e Fabio De Marzo.

Sempre in vantaggio anche di 20 lunghezze, la partita ha avuto qualche sussulto tra il terzo e l’ultimo quarto quando i monopolitani distrattisi in difesa, hanno consentito ai ragazzi leccesi guidati dal francese Lescot e da un indomito Marra di realizzare una serie di canestri dalla lunga distanza recuperando lo svantaggio fino a 76 a 78 a sei minuti dal termine della gara; intervenuto coach Cazzorla con un energico richiamo utile a ristabilire concentrazione ed impegno, dopo un necessario riequilibrio dei valori in campo la formazione barese ha chiuso con il finale di 88 a 98. A fine gara a caldo le parole del Presidente dell’AP Monopoli: «siamo soddisfatti per il risultato raggiunto, abbiamo confermato gli obiettivi dichiarati all’inizio della stagione, anzi fino a alla penultima gara siamo stati in corsa per la promozione nonostante i tanti e ripetuti infortuni che hanno attanagliato la stagione 2016/17. Certo siamo rammaricati di non aver sfruttato a nostro favore le occasioni avute, pur con le attenuanti infortuni, a tal proposito penso alle sfide casalinghe contro ANSPI Taranto e Santeramo. Resta tuttavia la soddisfazione di aver ricoperto un ruolo da protagonisti nel girone pur non schierando atleti extracomunitari. Alla fine ha vinto Santeramo una delle pochissime, forse l’unica Società con atleti extracomunitari in regola con il tesseramento: continuo a non capire le lagnanze ripetute di chi percorrendo scorciatoie, correttamente interrotte dagli Organi di controllo, abbia da lamentare sulle tempistiche e modalità d’intervento delle prescrizioni. L’utilizzo di atleti yankies è certamente attrattivo, suscita curiosità, ma chi intende avvalersene lo deve fare rispettando le regole federali e di immigrazione. L’AP Peugeot Tartarelli è ben fiera dell’impronta data alla formazione caratterizzata dalla presenza di atleti del territorio, studenti e lavoratori appassionati di basket».

Al termine di questo anno sportivo il coach Massimo Cazzorla si lascia ad un momento di riconoscenza e dice «quando si chiude una stagione è doveroso fare dei ringraziamenti, prima di tutto al gruppo societario che mi è stato di supporto in ogni occasione. Non posso che esprimere la mia profonda gratitudine nei confronti dei dirigenti dell’AP Monopoli pronti sempre a sostenere me e la squadra, in particolare, al Presidente Onofrio Lamanna per la sua presenza continua, ad Alessandro Mizio, che è stata la mia “vittima” durante la stagione, a Gianni Sardella una presenza fissa per i ragazzi anche nei momenti più difficili per lui, a Mimmo Notarangelo per il supporto soprattutto burocratico, ad Angelo Malerba per il sostegno durante le trasferte e per aver trovato il modo di riparare i guasti della palestra, ad Angelo Tedeschi e lo staff sanitario che mi ha permesso di avere dei ragazzi sani pronti a giocare la domenica, idem per Angelo Danese e tutti coloro che ci hanno accompagnato durante le trasferte e ci hanno sostenuto non solo dalle tribune. Più da vicino ringrazio i ragazzi Marco Genualdo, Marco Gentile e Vito Mizio che sono stati al mio fianco ed hanno dovuto sopportare le mie preoccupazioni durante la stagione, dandomi una mano in palestra tutti i giorni. Non per ultimi i giocatori che sono andati in campo ed hanno dato tutto, sento di ringraziare Toni Allegretti, Roberto Rollo, Vicenzo Persichella e Roberto Cipulli che conoscevo già da molti anni e che dall’ultima volta che li ho allenati sono diventati uomini, lo stesso vale per i più giovani che hanno sopportato il mio modo di lavorare tutto l’anno». Per quanto riguarda il campionato «c’è il rammarico di non aver ottenuto quel salto di categoria che poteva essere alla nostra portata, forse un lavoro svolto meglio durante le settimane di preparazione alle gare ci avrebbe aiutato, ma sono felice di aver avuto a che fare questa stagione con questi ragazzi e spero di aver lasciato loro qualcosa di positivo».

L’AP dà l’arrivederci al prossimo campionato di serie D orgogliosa di esser stata una delle protagoniste di questa stagione sportiva.

 

 

163 Visite totali, 1 visite odierne