Premiazione della “Borsa di studio Paolo Avezzano Comes”

Venerdì 12 maggio alle ore 11 nella sala consiliare “Ignazio Perricci”

Venerdì 12 maggio alle ore 11, nella sala consiliare “Ignazio Perricci” del Comune di Monopoli, si svolgerà la premiazione relativa alla prima edizione del concorso-borsa di studio bandito dalla prof.ssa Francesca Avezzano Comes per onorare la memoria del padre Paolo Avezzano Comes, nato a Monopoli il 27 marzo 1924. La borsa di studio è stata organizzata in collaborazione con il Polo Liceale “Galileo Galilei” di Monopoli e con il patrocinio del Comune di Monopoli. Alla cerimonia parteciperà il Sindaco di Monopoli Emilio Romani.

Anche se, come molti altri monopolitani della sua generazione, fu costretto ad abbandonare il suo paese e la Puglia per poter realizzare le proprie ambizioni e i propri traguardi professionali, Paolo Avezzano Comes mantenne tuttavia sempre vivo un legame fortissimo con la sua città di origine.

Ufficiale di Marina, professionista  apprezzato, chimico e biologo di fama e  uomo di scienza, decorato con la medaglia d’ argento al valor civile per atti di eroismo svolti nell’ esercizio della Sua professione di Chimico del Porto di la Spezia,  ma anche professore con la passione dell’insegnamento per la  trasmissione del sapere alle nuove generazioni, Paolo Avezzano Comes fu anche figura di riferimento nella vita sociale e politica della sua città adottiva, La Spezia, ove ricoprì, per molti anni, la carica di Consigliere Comunale.

Nonostante i grandi traguardi raggiunti nella sua professione di Chimico del Porto, non dimenticò mai la sua Monopoli, dove tornava non appena i numerosi impegni glielo permettevano, mantenendo un forte senso di appartenenza alla propria terra. Spesso, ricordava con piacere i tempi in cui, da giovane studente universitario in Chimica presso l’Università di Bari, collaborava, quale Redattore Responsabile, alla pubblicazione de Il Filippetto – Voce dell’Associazione UniversitariaG. Vasco” di Monopoli.

Questa borsa di studio è fortemente legata alla suddetta pubblicazione, nata nell’immediato dopoguerra per iniziativa di alcuni studenti ai quali l’ambiente culturale di Monopoli di quegli anni appariva, forse, troppo angusto. Stimolati dalle lezioni degli ottimi docenti dell’allora Liceo Classico “Galileo Galilei” di Monopoli, quei giovani si sentivano votati ad un impegno civico e sociale, profondendo nelle pagine del giornale il fervore dei loro ideali e delle loro speranze in un’impresa che, in quel momento storico, richiedeva anche del coraggio.

In seguito alla recente iniziativa di alcuni “illuminati” monopolitani che, in sinergia con la rivista Report, hanno inteso ripercorrere quel periodo della storia locale pubblicando la riproduzione anastatica di alcuni numeri de “Il Filippetto” recanti il nome di Paolo Avezzano Comes, la famiglia ha ritenuto di dover istituire una borsa di studio a lui intitolata.

Ha preso così forma il proposito di stimolare gli studenti di oggi a compiere, accompagnati dai loro docenti, un percorso di ricerca e approfondimento della storia della città, della storia locale in senso più ampio, di fatti e contenuti di un passato ancora recente ma già purtroppo quasi dimenticato

IL CONCORSO – Il lavoro svolto dai numerosi studenti che hanno partecipato al Concorso, riguardante la storia di Monopoli negli anni 1944- 1960, è consistito nell’analisi di un particolare momento della storia del nostro territorio ricostruibile attraverso gli articoli del “Filippetto”, il primo giornale libero dopo il fascismo, e altre fonti locali (vedi bando allegato). In questa prima edizione gli studenti si sono occupati del periodo compreso tra 1944 e 1950.

Le classi coinvolte sono state le terze, le quarte e quinte che hanno aderito volontariamente con gruppi di 3-5 alunni. I gruppi hanno lavorato autonomamente a casa o a scuola su copia del dvd dei numeri del “Filippetto” e sulle altre fonti, affrontando le tematiche relative alla situazione storico- politica e amministrativa della città, alla società e alla cultura a Monopoli in quegli anni e all’ambiente e attività produttive nel territorio.

Il concorso è stato accompagnato da incontri di storia locale con gli esperti Stefano Carbonara e Vincenzo Saponara e prevede anche una visita guidata all’Archivio di Stato di Bari con il prof. Mario Gianfrate.

Tra i numerosi elaborati pervenuti, la Commissione Giudicatrice ha ritenuto particolarmente meritevole il saggio storico, corredato da un originale video della durata di una decina di minuti, frutto del lavoro delle studentesse della classe IV B del Linguistico (Mezzapesa Antonella, Pedote Roberta, Pepe Anna, Rizzo Martina e Scidurlo Daniela) che saranno premiate venerdì nel corso della cerimonia conclusiva della prima edizione del Premio.

425 Visite totali, 0 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33